menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Eroina killer alla Metro Eur Fermi: fermato un pusher

Le indagini dopo la morte per overdose di un uomo trovato privo di vita in una macchinetta per le fototessere, in manette un 34enne

L'eroina trovata indosso al pushe 34enne

Il corpo privo di vita dell'uomo venne segnalato alle forze dell'ordine lo scorso dicembre, quando i passeggeri della metro indicarono alla polizia la presenza di un cadavere nella macchinetta delle fototessere della fermata Eur Fermi della Linea B. Era il 15 dicembre, e proprio da quel decesso per overdose hanno preso avvio le indagini che hanno condotto gli agenti del commissariato Esposizione all'arresto del presunto spacciatore di quella dose mortale.  

APPOSTATI ALLA FERMATA - In particolare gli agenti diretti dal dottor Francesco Zerilli, ieri mattina, durante un appostamento proprio nei pressi della fermata della Linea B della metropolitana, hanno notato un giovane tossicodipendente della zona avvicinarsi con fare sicuro verso un uomo straniero, e con quest’ultimo spostarsi in un angolo appartato della strada nascosti da un furgone.

FUGA IN UN RISTORANTE - I poliziotti si sono avvicinati ai due, cogliendoli di sorpresa, a quel punto lo straniero ha gettato qualcosa sotto il furgone ed è scappato attraversando di corsa via Cristoforo Colombo, ma è stato comunque rincorso e mai perso di vista dagli agenti che l’hanno poi visto infilarsi nella porta sul retro di un ristorante. Sono entrati anche gli agenti e hanno trovato lo straniero nascosto all’interno di uno spogliatoio, l’uomo ha cercato di fuggire nuovamente e ne è nata una colluttazione, ma alla fine i poliziotti sono riusciti a bloccarlo.

EROINA NEL CESTINO - Prima di uscire dal locale gli agenti hanno controllato nel cestino dei rifiuti e qui hanno trovato due involucri di stupefacente, altri 3 ovuli di eroina sono stati invece trovati nella tasca del giacchetto dell’uomo, insieme a banconote di vario taglio e un foglietto che riportava cifre e nomi, oltre a 3 telefoni cellulari. Il pusher, un 34enne della Sierra Leone, dovrà rispondere di detenzione a fini di spaccio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

4.2.16 ESPOSIZIONE1-2

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • un "altra risorsa" puntuale al lavoro!!! avanti c'è posto!!!

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Sciopero venerdì 20 maggio, Gabrielli riduce lo stop di bus e metro a 4 ore

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

Torna su