Brucia una cassetta della frutta per scaldarsi: prostituta denunciata

La donna si trovava sulla via Cristoforo Colombo all'angolo con via dei Georgofili, è stata denunciata a piede libero dai poliziotti per rogo illecito di rifiuti

Immagine d'archivio

Aveva acceso un fuoco bruciando delle vecchie cassette della frutta per scaldarsi, e continuare a lavorare senza soffrire troppo il freddo della notte. La Polizia di Stato l'ha denunciata per combustione illecita di rifiuti. 

È successo a una prostituta di origini romena, impegnata ad aspettare dei clienti sulla via Colombo, angolo via dei Gergofili, all'altezza del quartiere Tor Marancia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La volante degli agenti si è fermata intorno alle 2 e 30 di questa notte e vedendo fiamme e fumo sulla strada, l'ha denunciata a piede libero, per un reato che nulla a che vedere con l'attività di meretricio (per la quale in Italia è punito solo lo sfruttamento) ma per delitti ambientali legati all'inquinamento. Gli articoli del codice penale applicati sono il 674 e 675 per gettito e collocamento di sostanze e cose pericolose per la salute pubblica e il 256 bis che punisce la combustione illegale di rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento