Progetto 'Scuole sicure': coinvolti 46mila ragazzi. Attivato il servizio sms gratuito

L'iniziativa antibullismo è stata terminata con una conferenza stampa in Questura. Hanno partecipato circa 46mila tra ragazzi, insegnanti e genitori di 165 scuole di Roma e provincia. Attivato il numero gratuito per le segnalazioni 43002

Si è conclusa ieri la prima edizione del progetto 'Scuole Sicure' per l'anno scolastico 2014/2015.

L'iniziativa nasce per prevenire i fenomeni di bullismo o cyberbullismo, che tutti i giorni e in tutti gli ordini e gradi di insegnamento si verificano nelle scuole italiane, o sulla rete. Numerosi sono stati, infatti, i fenomeni di suicidi adolescenziali degli ultimi anni a seguito di offese e molestie di forma bullistiche. Il progetto si inserisce nell’ambito dei progetti di educazione alla legalità che già da diversi anni sono realizzati per i giovani studenti per contrastare e prevenire  tutte le forme di dinamiche relazionali negative per lo sviluppo adolescenziale.

Per affrontare in modo completo tutti questi aspetti è stato sigillato un protocollo di intesa che vede la collaborazione al progetto di  ASL di Roma, Distretto 9 ed il personale della Questura di Roma (Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico).

Alla presenza del questore Nicolò D’Angelo, di alcuni dirigenti scolastici e di una piccola rappresentanza di studenti, i referenti dei Commissariati di Roma e provincia hanno fornito i dati relativi all’anno scolastico 2014/15. Grazie alla rete di 'Scuole Sicure', circa 46.000 tra ragazzi, insegnanti e genitori di 165 istituti scolastici di Roma e provincia sono stati coinvolti in 526 incontri di prevenzione ed informazione. Una trentina gli eventi in cui gli operatori sono stati invitati a relazionare sul progetto e tanti sono stati gli articoli giornalistici che hanno evidenziato l'efficacia del progetto. La rete del progetto 'Scuole Sicure' ha supportato la Prefettura di Roma nello sviluppo degli incontri previsti nell’ambito del tavolo tecnico di educazione alla legalità e prevenzione e contrasto al bullismo.

Con l’attivazione presso la sala operativa della Questura di Roma del servizio sms 43002 (No Bullismo, No spaccio), oltre alle procedure di pronto intervento e di Polizia giudiziaria, sono stati organizzati incontri di sensibilizzazione negli Istituti Scolastici segnalati. Il 43002 è il numero di utenza telefonica alla quale studenti, insegnanti e genitori possono inviare un sms per segnalare gli episodi di spaccio di sostanze stupefacenti e di bullismo rilevati all’interno delle scuole o nelle immediate vicinanze. Tale servizio, gratuito per gli utenti, sarà attivo per eventuali segnalazioni anche nel periodo delle vacanze scolastiche.

Negli interventi si sono alternati i referenti dei Commissariati che hanno creato e rafforzato sul territorio una serie di collaborazioni con gli Enti preposti alla prevenzione del disagio adolescenziale, come le A.S.L. locali ed il Centro Italiano di Solidarietà di Don Picchi. 

L’iniziativa proseguirà anche nel prossimo anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus: a Roma e provincia 7 nuovi contagi. Positiva al Covid19 famiglia proveniente dagli Usa

Torna su
RomaToday è in caricamento