Gelo su Roma: la Capitale si prepara alla neve in nottata

Attesa, prevista, la neve sta per fare la sua comparsa anche sulla città di Roma

Attesa, prevista, la neve sta per fare la sua comparsa anche sulla città di Roma. Mentre scriviamo (ore 21) i fiocchi di neve stanno facendo la loro comparsa sull’alto litorale romano, mentre sta nevicando copiosamente da circa un’ora a Viterbo e località limitrofe, con accumuli superiori ai 2-3 centimetri. 

La fase di gelo, anticipata da quattro giorni di forti piogge, sta ufficialmente entrando nel vivo anche sul Lazio, Roma inclusa. Eseguire una previsione meteo sulla neve a Roma è sempre molto difficile, questa volta però appare assai probabile ipotizzare una significativa nevicata sulla città, inclusi i settori litoranei, Ostia e Fiumicino comprese. 

La neve cadrà grazie ai flussi di aria gelida provenienti da Nord-Est, la stessa aria che nelle ore scorse ha causato nevicate in città come Genova, Firenze, Milano e Torino, dove è stata rinviata la partita Juventus-Atalanta. La stessa massa d’aria gelida, proveniente dalle steppe russe, farà crollare ulteriormente i valori termici su tutta la regione Lazio, permettendo la caduta di neve fino alla quota di pianura per gran parte della durata dei fenomeni attesi da qui in poi.

Le prime località ad essere interessate dalla neve sono quelle del viterbese e del litorale della Tuscia, ma i fenomeni nevosi si stanno per estendere alla zona di Civitavecchia e dei laghi di Bracciano e Vico. Neve attesa copiosa entro sera anche sulla provincia di Rieti e sulle aree nord della provincia di Roma, con accumuli che potrebbero superare i 10/15 centimetri. 

Roma entrerà in gioco sul finire della serata, sicuramente passata la mezzanotte, quando dal mare irromperanno nuclei nuvolosi consistenti con neve che cadrà copiosa per buona parte della notte. C’è un po’ di divergenza tra i modelli matematici, ma è possibile stimare una nevicata con accumulo su tutta la città, mentre più difficile sarà assistere ad accumuli sulle aree costiere romane. Le zone maggiormente interessate dalla neve dovrebbero essere quelle Nord ed Est, dove potrebbero accumularsi più di 10/13 centimetri, mentre le aree a Ovest e a Sud della città potrebbero comunque ricevere fino a 10 centimetri. Gli accumuli sono puramente indicativi e potrebbero variare con il passare delle ore. 

Anche i Castelli Romani saranno totalmente imbiancati, con accumuli nevosi fino a 20/25 centimetri. La neve dovrebbe smettere di cadere poco prima dell’alba sulla Capitale, mentre cadrà molto copiosa in Ciociaria e su buona parte della provincia di Latina. Qui gli accumuli saranno irregolari e più scarsi, a causa dell’ingresso di minori precipitazioni dal mare. 

Uno dei pericoli in queste situazioni può essere rappresentato dal gelo: sulla Capitale è possibile attendersi temperature minime di -1/-2°C, con il congelamento della neve caduta in nottata. Seguirà una giornata gelida, con temperature massime che difficilmente supereranno i 2 gradi, mentre il momento più freddo dovrebbe essere quello tra martedì e mercoledì, quando grazie alle correnti gelide ed alla neve al suolo, la colonnina di mercurio potrebbe scendere al di sotto dei -5°C in molte zone della Capitale. 

Aggiornamenti sull'evoluzione meteo su Meteo Lazio


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

Torna su
RomaToday è in caricamento