Ponte Malnome, rifiuti ospedalieri galleggianti: "Deposito ripulito e agibile"

"Appena il deflusso delle acque piovane è risultato completo, il personale dell'azienda, con il supporto di mezzi speciali, ha svolto interventi veloci di rimozione del fango, di pulizia e di sanificazione dell'intera area, che adesso è in massima sicurezza"

Lo stabilimento Ama di Ponte Malnome, dopo i forti disagi provocati dal maltempo che nell’area di Ponte Galeria ha prodotto considerevoli danni, da ieri pomeriggio è stato completamente ripulito ed è tornato agibile.

"Appena il deflusso delle acque piovane è risultato completo, il personale dell’azienda, con il supporto di mezzi speciali, ha svolto interventi veloci di rimozione del fango, di pulizia e di sanificazione dell’intera area, che adesso è in massima sicurezza".

Con l'alluvione di venerdì, l'inceneritore dell'Ama è rimasto allagato e i rifiuti ospedalieri ammassati all'interno dell'inceneritore, tra cui sacche con sangue e siringhe, sono state fotografate mentre galleggiavano disperdendo liquidi nell'acqua scura. 

L'Ama assicura che la situazione è rimasta sotto controllo, ma i cittadini sostengono che i rifiuti, trasportati dall'acqua, sono fuoriusciti dall'impianto finendo nei campi e nella zona circostante. 

Ad allarmare la zona di Ponte Malnome anche le tracce di petrolio fuoriuscite dalla vicina raffineria si siano diffusi tramie il deflusso delle acque degli idrocarburi. Per entrambi i fatti i cittadini, accompagnati dal consigliere M5S, Stefano Vignaroli, hanno presentato un esposto in Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento