Poliziotti si fingono infermieri e scardinano appartamento bunker: trovate armi e soldi

Arrestati padre e figlio. Da tempo l'abitazione era sotto osservazione. A far scattare il blitz un malore del 32enne

Armi, tante, originali e modificate, e soldi, tanti soldi, di provenienza ignota. Questa la scoperta fatta dagli agenti della polizia di Stato all'interno di un'abitazione di Rocca Priora, comune dei Castelli Romani. Singolare, quasi da film, la modalità che ha portato all'operazione al culmine della quale sono stati tratti in arresto padre e figlio, rispettivamente di 54 e 32 anni. 

L'abitazione, come i due, da tempo erano sotto osservazione da parte dei poliziotti. Dopo un'articolata attività d’indagine, i poliziotti hanno deciso di accertare quanto sospettato da tempo e cioè che padre e figlio potessero detenere presso la loro abitazione numerose armi da sparo. A seguito di attenti appostamenti gli investigatori hanno verificato, infatti, che i due uomini, a turno, facevano da ”vedetta” sul terrazzo di casa per controllare l’eventuale arrivo delle Forze dell’Ordine.

20191026 FRASCATI armi 3-2
 
Da qui l'attento monitoraggio dell'abitazione. Venerdì si è presentata l'occasione per intervenire. E' successo quando il più anziano degli arrestati, a causa di un malore del figlio, ha chiamato il 118. A quel punto gli investigatori, di concerto con il personale medico, hanno indossato camici da infermiere e salendo a bordo dell’ambulanza, sono riusciti ad entrare nell’abitazione, eludendo la “vedetta” appostata.

A seguito della perquisizione sono state rinvenute all’interno dell’abitazione tre pistole, una di queste compendio di rapina, una di origine sconosciuta e una riproduzione di Beretta; una doppietta avente canne mozze compendio di furto, 338 cartucce per pistola di vario calibro, 22 cartucce per fucile calibro 12, un arco, 8 frecce, 1 accetta, 1 coltello, 1 binocolo, 1 macchina conta soldi,  77.500 euro in contanti, 4 collier, 1 orologio “cartier”.

Al termine degli accertamenti i due uomini sono stati accompagnati presso gli uffici del Commissariato dove sono stati arrestati e successivamente tradotti presso il carcere di Velletri.

20191026 FRASCATI armi 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Manifestazione dei pensionati e sit-in dei pendolari: sabato attese oltre 20mila persone a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento