menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Tiburtina: "C'è un uomo sospetto sotto la metro", sequestrata pistola scacciacani

L'intervento da parte dei militari dell'Esercito impegnati nell'operazione Strade Sicure. L'uomo trovato anche con un manganello telescopico è stato poi denunciato dai carabinieri

I militari impegnati nella Operazione Strade Sicure a Roma (foto Esercito Italiano)

"C'è un uomo sospetto sotto la metropolitana", questa la massima allerta segnalata da un passante ai militari dell'Esercito Italiano in servizio di vigilanza nell'ambito della Operazione Strade Sicure nella zona della Stazione Tiburtina. Immediate sono quindi scattate le procedure di emergenza con una pattiglia dell'Esercito appartenente al 185° Reggimento artiglieria paracadutisti "Folgore" che si è messa alla ricerca dell'uomo armato insieme alle Forze dell'Ordine. La notizia resa nota dall'Esercito Italiano. 

UOMO SOSPETTO - In particolare i militari, durante il servizio di vigilanza, sono stati allertati da un passante circa la presenza di un individuo dall'atteggiamento sospetto, parzialmente vestito con indumenti che richiamavano, per tipologia e foggia, quelli in distribuzione alle Forze di Polizia. Recatisi immediatamente sul posto segnalato, i militari hanno fermato l'uomo, di nazionalità italiana, poco prima che riuscisse a prendere il treno.
 
PISTOLA E MANGANELLO - A seguito di identificazione e controllo dello stesso, i militari dell'Esercito Italiano, lo hanno trovato con una finta pistola, molto simile a quella in dotazione alle Forze dell'Ordine, con munizionamento a salve e un manganello telescopico. L'uomo è stato poi condotto alla Stazione dei Carabinieri e denunciato per porto di oggetto atto ad offendere.
 
DUE TASK FORCE - Come sottolinea l'Esercito Italiano: "Il Raggruppamento "Lazio, Umbria e Abruzzo", a guida Brigata Granatieri di Sardegna,​ con oltre 2400 militari si articola in due Task Force ("Strade Sicure" e "Giubileo") e garantisce, con il presidio di obiettivi fissi, il pattugliamento "dinamico" nei principali nodi di scambio ferroviari e nelle stazioni metropolitane, il pattugliamento congiunto e un capillare monitoraggio nel territorio della Capitale, nella Regione Lazio e nelle vicine Regioni di Umbria e Abruzzo in concorso alle Forze dell'Ordine".
 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Bravissimi, grazie mille ai militari dell'Esercito Italiano che ogni giorno ci garantiscono la sicurezza pubblica nelle nostre città, vi vogliamo sempre presenti, la vostra presenza ci rassicura ed è un ottimo deterrente contro il terrorismo e la criminalità !

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

Torna su