Una 500 nera e un blitz di 10 secondi: così il Nerone di Roma sud ha incendiato oltre 100 auto

Il 31enne tornava sempre sul luogo del delitto

Metodico e seriale, capace di incendiare un'automobile in 15 secondi. Nessun mandante, nessun interesse economico, semplicemente il gusto di farlo. E' l'identikit del 31enne romano riconosciuto quale autore degli incendi di oltre 100 auto nel quadrante sud della Capitale, ma anche oltre confine nei Comuni di Marino ai Castelli Romani e nella zona industriale di Pomezia. Un vero e proprio incubo interrotto lo scorso mese di luglio quando il giovane, un disoccupato residente a Trigoria, venne fermato dai carabinieri dopo aver appiccato un rogo ad alcune vetture che si trovavano in sosta nella zona di via Andrea Millevoi (5 auto), via Sommer (1) e via Cassito (1). 

Piromane auto a Roma sud 

Già in carcere a Regina Coeli dallo scorso mese di luglio, nella mattinata di oggi 18 ottobre i carabinieri gli hanno notificato una ordinanza di custodia cautelare nella casa circondariale di Trastevere, riconoscendolo quale autore di una lunga scia di fuoco che ha terrorizzato i residenti di Roma e provincia a partire dal mese di novembre del 2016 nell'ambito della Operazione Nerone. All'inizio della scorsa estate l'escalation con altre decine di auto incendiate. Poi il fermo e le indagini sino a questa mattina, quando gli investigatori hanno provato le sue responsabilità per oltre 100 auto andate in fiamme nel corso di 30 episodi incendiari.

La mappa delle auto in fiamme

Mappa incendi auto Roma Sud-2

Eur (35 auto), Torrino, Spinaceto, via Millevoi, Ostia, Acilia, Axa (46 vetture), Infernetto, Trigoria, Tor de' Cenci, Giardino di Roma, ma anche Marino e Pomezia. Queste le zone dove il 31enne, che abitava con i genitori a Trigoria, ha agito armato di fiamma ossidrica ed accendini. A dare impulso alle indagini alcuni testimoni che indicarono ai carabinieri la presenza di una Fiat 500 nera sospetta su alcuni luoghi del crimine fornendo loro il numero parziale della targa dell'utilitaria italiana. 

Le indagini dei carabinieri 

Proprio la visione da parte dei Carabinieri dei filmati dei sistemi di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali situati nelle vicinanze dei luoghi colpiti dal piromane, l’analisi dei tabulati telefonici dei cellulari a lui in uso e i molteplici servizi di osservazione e pedinamento hanno di fatto dimostrando la responsabilità dell’arrestato.

Ritorno sul luogo dell'incendio

L’uomo si allontanava dai luoghi degli incendi subito dopo averli appiccati per poi farvi ritorno alcune ore dopo, per verificare i danni che aveva causato. Proprio dopo aver appiccato un incendio ad alcune vetture in sosta a Trigoria, la 500 nera apparve davanti i carabinieri della stazione di Tor de' Cenci andati in sopralluogo la notte dopo l'incendio. Alla vista dei militari il 31enne fece inversione con la vettura per poi essere fermato dalle stesse forze dell'ordine. Alla domanda su cosa facesse in quella strada rispose che stava andando al mare ad Ostia. Il suo nome finì però su quello dei possibili incendiari di vetture indirizzando gli investigatori sulla sua figura.

Segnale Gps nell'auto

Sospettato di essere il piromane delle auto di Roma sud i carabinieri riuscirono a tracciare i movimenti della 500 nera sospetta con un segnale Gps. Ad incastrarlo anche il modus operandi. Il 31enne infatti appiccava gli incendi con una fiamma ossidrica portatile dagli pneumatici posteriori delle vetture prese di mira (utilitarie, suv, crossover, berline, auto di lusso e scooter). Roghi che divampavano nel volgere di pochi secondi con il giovane romano che prima scappava e poi tornata sul luogo del delitto. 

Ordinanza custodia cautelare in carcere 

Per tale motivo, al termine di accurate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica – Gruppo Reati Ambientali e Sicurezza sul Lavoro - presso il Tribunale di Roma, diretto dal Procuratore Aggiunto Dottoressa Nunzia D’Elia, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno riconosciuto il 31enne romano quale autore di oltre 100 incendi auto. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento