Investe 15enne e scappa: pirata della strada scovato dalla polizia, in casa aveva armi e proiettili

Gli investigatori sono risaliti al 49enne attraverso una meticolosa indagine con accertamenti anche sui social media

Le armi sequestrate al pirata della strada di Massimina

L’investimento era avvenuto nella notte del 1 gennaio, in via Ildebrando della Giovanna, nella zona della Massimina. Un suv di colore bianco aveva messo sotto un 15enne lasciandolo in terra con numerose fratture ed un trauma cranico, fuggendo via senza soccorrerlo. Il ragazzo era stato successivamente soccorso e refertato con una prognosi di 30 giorni. Il conducente, dopo l’investimento, era fuggito via, senza soccorrere il  malcapitato.

Subito sono scattate le indagini degli agenti del commissariato Monteverde, diretto da Mariella Chiaramonte, che con attento lavoro investigativo sono riusciti, poco a poco, a risalire all’investitore.

Il primo elemento preso in esame è stato uno specchietto retrovisore staccatosi in occasione dell’investimento e recuperato sul posto, che ha permesso di stabilire il modello dell’auto. Successivamente, gli investigatori sono riusciti ad individuare alcune telecamere presenti nella zona dalle cui immagini, pur se non idonee a risalire al numero di targa, hanno avuto conferme sul tipo di vettura.

Armi pirata strada Massimina 2-2

Poi, monitorando alcuni gruppi pubblici presenti su un noto social, sono riusciti ad intercettare alcune conversazioni nelle quali venivano riportate delle testimonianze relative all’incidente, contenenti anche indicazioni sulla targa del veicolo.

Incrociando targa e modello dell’auto, sono poi risaliti all’intestatario e, visionando l’autovettura, hanno constatato la mancanza dello specchietto retrovisore, cosa che ha fornito conferme sulla responsabilità del proprietario, un 49enne italiano, che è stato  denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni ed omissione di soccorso.

Nel visionare l’interno del veicolo, gli agenti si sono accorti della presenza, nel vano portaoggetti, di un tirapugni, un pugnale ed un manganello telescopico. E’ scattata pertanto la perquisizione domiciliare, che ha permesso di rinvenire numerose armi bianche e 6 proiettili calibro 9, che saranno oggetto di ulteriori indagini.

Pertanto, il 49enne è stato denunciato anche per i reati di detenzione e porto abusivo di armi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento