Deve scontare 7 anni: gira con un documento falso per evitare il carcere

Il 50enne scoperto, ha ammesso che con le generalità di quel documento aveva stipulato anche i contratti di acquisto e le pratiche amministrative attinenti ad un'auto che utilizzava

Era ricercato e si nascondeva sfruttando un documento falso. Ad essere arrestato è stato un cittadino calabrese di cinquanta anni  che, all'atto del controllo da parte dei poliziotti della Squadra Mobile, effettuato in zona Pietralata, ha esibito un documento cercando di celare le proprie generalità.

Con l'escamotage di una carta di identità riportante le generalità di un'altra persona realmente esistente, a partire dall'inizio del 2018 ha cercato di eludere le attività di rintraccio per l'esecuzione di un ordine di esecuzione della pena della reclusione di sette anni, emesso dalla Procura Generale presso la Corte d'Appello di Ancona.

Il 50enne scoperto, ha ammesso ai poliziotti che con le generalità di quel documento aveva stipulato anche i contratti di acquisto e le pratiche amministrative attinenti ad un'auto che utilizzava, integrando così anche il reato di intestazione fittizia di autoveicoli.

Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, è stato ristretto presso il carcere di Rebibbia, non solo  perscontare  la  pena della reclusione comminata in ragione del precedente procedimento, ma anche per rispondere della detenzione di documento attestante false generalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

Torna su
RomaToday è in caricamento