Picchiata ripetutamente dal fidanzato: non denuncia le violenze per troppa paura

La ragazza sarebbe stata ripetutamente maltrattata e malmenata anche davanti al bambino di 2 anni

Violenze mai denunciate per la troppa paura. A mettere fine al suo incubo, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino che hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un rumeno di 25 anni, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La misura è stata emessa dal Gip del Tribunale di Roma al termine di una delicata indagine, condotta dai Carabinieri che, grazie alle testimonianze di parenti e vicini di casa nonché collazionando referti medici e relazioni di servizio di varie pattuglie intervenute nel tempo presso la loro abitazione, a Testaccio, hanno ricostruito un grave quadro probatorio a carico del 25enne che maltrattava la compagna romana di 20 anni, pur non avendo mai presentato denuncia contro di lui.

La ragazza, versando in una condizione di completa vessazione e soggezione fisica e psicologica, sarebbe stata ripetutamente maltrattata e malmenata, anche alla presenza del bambino di 2 anni, figlio di entrambi, riportando in diverse occasioni lesioni e facendo ricorso a cure mediche presso diversi pronto soccorso di vicini ospedali.

Anche in assenza della denuncia della parte lesa, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino hanno indagato d’ufficio, di iniziativa, assicurando alla giustizia l'uomo violento che si trova ora presso il carcere di Regina Coeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Trovata svenuta in strada a Porta Furba, muore in ospedale: la morte di Antonella Brunella è un giallo

Torna su
RomaToday è in caricamento