Picchia la compagna, poi le rapina il cellulare per impedirle di chiedere aiuto

Le violenze in un'abitazione ai Castelli Romani. A fermare il 51enne la polizia. La donna costretta alle cure dell'ospedale

Rapina, lesioni e maltrattamenti in famiglia. Queste le accuse con le quali gli agenti del commissariato di Velletri hanno arrestato un 51enne cittadino romeno residente nel Comune dei Castelli Romani. Le violenze nella notte fra domenica e lunedì 12 novembre quando l'uomo ha prima picchiato la compagna e poi le ha tolto il cellulare per impedirle di chiedere aiuto. La donna è poi stata trasportata in ospedale per le necessarie cure mentre l'uomo è finito in manette. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento