Picchia e tormenta la compagna per 8 mesi, poi la richiesta: "20.000 euro e ti lascio in pace"

A finire in manette un 32enne romeno

foto repertorio

Da marzo a novembre scorso ha assiduamente tormentato la sua compagna, picchiandola e minacciandola anche in presenza della figlia minorenne. Poi l’assurda richiesta di denaro, 20.000 euro, per chiudere la loro relazione definitivamente e lasciarla in pace. 

Per questo, un 32enne, cittadino romeno con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma, per maltrattamenti in famiglia, lesioni, atti persecutori e tentata estorsione.

Il provvedimento cautelare scaturisce dalle indagini avviate dai Carabinieri a seguito della denuncia presentata dalla vittima, 35enne romena, che ha raccontato delle continue vessazioni subite: dalle percosse, anche in presenza di sua figlia 17enne, alle minacce di morte, fino all’inspiegabile richiesta di denaro contante per porre fine a quell’incubo.

Ieri sera, i Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione dei connazionali, in via Anagni, dove hanno rintracciato l’uomo. L’arrestato è stato poi condotto nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

Torna su
RomaToday è in caricamento