Piazza Bologna: adolescenti avvicinati con una scusa, poi aggrediti e rapinati

La Polizia ha eseguito una ordinanza di custodia agli arresti domiciliari nei confronti di un 19enne colpevole, con un complice, di una serie di rapine

"Ci cambi i soldi?". Questa la scusa utilizzata da due rapinatori per avvicinare ragazzi giovanissimi e derubarli. Diversi gli episodi segnalati soprattutto nella zona di Piazza Bologna.

Ad avviare l'indagine, durata diversi mesi, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Porta Pia, che sono riusciti a chiudere il cerchio della attività investigativa intorno ad un 19enne romano, ritenuto responsabile di almeno 6 episodi criminosi.

La sua individuazione è avvenuta grazie alle minuziose descrizioni fisiche fornite dalle vittime, alla ricognizione di foto segnaletiche di alcuni giovani assidui frequentatori della zona e al caratteristico modus operandi utilizzato. 

Ad eseguire l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti del 19enne, gli agenti del commissariato Porta Pia. Proseguono le ricerche del complice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento