Petrolio nel Rio Galeria: "La Raffineria ha effettuato le bonifiche"

Si è riunita questa mattina una commissione capitolina Ambiente sul tema. Ascoltato uno dei tecnici dello stabilimento. De Luca: "Avviare controlli in tutta la valle"

Restano accesi i riflettori sulle aree colpite dall'inondazione del Rio Galeria nell'omonima Valle. Questa mattina la commissione Ambiente presieduta dal consigliere capitolino del Pd Athos De Luca ha incontrato i tecnici della Raffineria di Roma. “Ci hanno riferito di aver già effettuato la bonifica del sito anche se siamo in attesa che l'Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale, ndr) verifichi eventuali livelli di inquinamento” spiega Athos De Luca.

Una notizia “positiva” che però non fa abbassare la guardia: “Entro dieci giorni convocheremo una nuova commissione dove inviteremo a intervenire i tecnici dell'Arpa, della Asl, il Consorzio di bonifica e anche la Provincia di Roma che tempo fa aveva stanziato tre milioni di euro destinati al monitoraggio ambientale della zona”. A rendere urgenti i controlli dei terreni a fianco della raffineria e dell'inceneritore per rifiuti ospedalieri dell'Ama, anch'esso interessato dall'esondazione,“il fatto che nonostante i divieti e che alcuni dei terreni siano stati sequestrati dalla magistratura, con tanto di recinzione gialla a segnalarlo, alcuni agricoltori e allevatori della zona continuano a utilizzare i terreni” denuncia De Luca.

Al centro della commissione Ambiente rimarrà quindi anche nelle prossime sedute la situazione della Valle Galeria: “E' ora di iniziare un serio monitoraggio ambientale dell'area partendo dalla situazione del Rio Galeria alla prossima copertura della discarica di Malagrotta arrivando fino alla valutazione delle conseguenze dell'attività estrattiva delle cave”.

Presenti in commissione anche i rappresentanti di alcuni comitati di cittadini della Valle Galeria. Commenta Alessandro Costantino Pacilli esponente dei cittadini Liberi della Valle Galeria: “Quando c'è trasparenza e quando le nostre preoccupazioni vengono messe al centro dell'interesse del lavoro degli enti preposti al controllo è sempre rincuorante” commenta. “Apprezziamo l'interesse dei consiglieri capitolini e la disponibilità della Raffineria di Roma. Ora attendiamo il risultato delle analisi dell'Arpa per verificare se quanto sostenuto dai tecnici dell'impianto coincide con lo stato effettivo dei terreni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento