Smart in doppia fila ferma il bus, passeggero difende autista e viene pestato in via Albalonga

Le violenze sono accadute davanti a Pompi, in via Albalonga. Il racconto della vittima su RadioCapital. "Picchiavano come tori"

La vittima ha raccontato quanto accaduto a RadioCapital

Pestato a sangue per aver preso le difese del conducente del bus che chiedeva di spostare un'auto in doppia fila che bloccava il passaggio del 649.  La violenza choc è avvenuta intorno alle 22:30 di domenica 6 maggio in via Albalonga, dove tre auto di clienti di Pompi impedivano al bus di transitare sulla strada di San Giovanni. A raccontare la vicenda la vittima dell'aggressione, un 33enne romano, intervistato da Antonio Iovane su RadioCapital (qui l'audio). 

Auto in doppia fila in via Albalonga

I fatti, confermati dalla Questura di Roma, sono raccontati nel dettaglio dalla vittima: "Mi trovavo a bordo del bus 649 quando lo stesso si è dovuto fermare per la presenza di tre auto in doppia fila". L'autista suona il clacson e due delle tre vetture vengono immediatamente spostate. "Una terza auto, una Smart - racconta ancora il 33enne romano - è invece rimasta dove era, dove erano seduti due ragazzi divertiti dalla scena". Il conducente apre quindi la portiera per chiedere di chi è la Smart ma i due ragazzi: "in modo strafottente, hanno iniziato a chiedere cosa volesse e perchè dovessero togliere la macchina". 

Passeggero bus pestato per un'auto in doppia fila 

Il passeggero "urtato dall'atteggiamento dei due", interviente a favore dell'autoferrotranviere per "velocizzare lo spostamento dell'auto", ma scatena la reazione dei due giovani: "Che caz.. vuoi? Fatti i caz..i tuoi! Ed iniziano a spintonarmi". Poi "ricordo solo che mi sono ritrovato a terra, sul vano disabili del mezzo pubblico, preso a calci e pugni da questi due deficienti che picchiavano come tori. Più vedevano sangue e più picchiavano". 

Aggressori in fuga

"Mi alzo ricoperto di sangue - ricorda ancora il passeggero del bus - con la mia compagna che piangeva in stato di choc". "Grondavo di sangue con gli altri passeggeri completamente sconvolti. L'autista ha chiuso le porte e loro hanno continuato a minacciare dando calci contro il bus". I due rimuovono quindi la targa della Smart e parcheggiano la CityCar poco più avanti. "Poi sono scappati furtivamente in un palazzo di piazza Re di Roma"

La denuncia alla polizia

Nel parapiglia alcune persone allertano le forze dell'ordine con l'arrivo sul posto degli agenti del commissariato San Giovanni. "Mi hanno trovato in una maschera di sangue", racconta ancora il giovane classe 1985. Quindi la denuncia, "fatta anche dall'autista e da due donne con accento dell'Est Europa". Il 33enne è stato quindi accompagnato al Policlinico Umberto I dove è stato dimesso con 8 giorni di prognosi con due punti di sutura alla testa. I due, "fratelli" sarebbero quindi stati identificati e denunciati.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Purtroppo questo è il paese di pulcinella ... puoi fare quello che vuoi e nessuno può far niente. L’articolo finisce dicendo che i due giovani sono stati denunciati. Roba da matti, se io fossi il padre della vittima andrei a cercarli sotto casa con un crik in mano

  • Sempre Bella Gente !

  • ecco dove si sveglia, dopo una violenza così gratuita i due dovevano essere condannati a pulire le strade per un mese e presi con tute su scritto " siamo deficienti, prendetevi a calci in XXXYXY.

  • fatti di cocaina come molti...a giudicare dai pazzi che vedo in giro ogni giorno per le strade di roma e provincia. Questi si sono tutti bruciati il cervello..

  • occhio x occhio dente x dente ripristinare la legge di Mosè x codesti elementi.

  • Ci sono paesi dove per una cosa del genere ti vengono a prendere e ti sbattono dentro. Poi quando ti fanno il processo ti danno 3 anni di galera in cui lavori. Maggiorenne o minorenne che sei.

  • Ormai siamo questo e poi ci stupisco del perché parte dell'immondizia del mondo viene a pascolare qui, un plauso alle due donne dell'est Europa che non ha fatto le ignave.

  • Vogliamo nomi , cognomi e indirizzo

  • XXXYXYe umane abitano questa città. ..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Casamonica, è l'ora delle ruspe (e della rabbia). Raggi: "Avanti per ridare il Quadraro ai cittadini"

  • Cronaca

    Spada e Casamonica: la testata di Ostia e l'aggressione al Roxy bar, prima gli arresti poi gli sgomberi

  • Politica

    Casamonica, guerra fredda tra Raggi e Salvini. E Renzi si complimenta con la sindaca

  • Politica

    Ecopass, l'assessora Meleo è a Tokyo: la delibera slitta ancora

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Casamonica, blitz al Quadraro: 600 vigili per abbattere otto villette abusive

  • Blocco auto Roma: chi può circolare domenica 18 novembre

  • Maratona, manifestazioni e domenica ecologica: le strade chiuse ed i bus deviati

  • A terra e sanguinante in commissariato: il giallo di Massimiliano il "Brasiliano"

  • Incidente sulla Tuscolana: si aggrava il tragico bilancio, dopo Alessandro è morto anche l'amico Giordano

Torna su
RomaToday è in caricamento