Pestaggio sul treno Roma-Lido: si indaga sulla matrice razzista

I carabinieri hanno raccolto tutto il materiale audiovisivo disponibile, mentre la signora ferita e l'autore del video virale confermano le frasi razziste. Ecco cos'è successo

Le dinamiche che hanno portato al pestaggio di un 28enne indiano e al ferimento di una 57enne ucraina sul treno Roma-Lido la sera del primo novembre sono ancora tutte da chiarire, ma con il passare delle ore emergono nuovi indizi. Partiremo da questi per ricostruire l'accaduto. I carabinieri stanno verificando la matrice razzista della violenza perpetrata da due 23enni ucraini, subito individuati e denunciati dai militari.

I fatti

Sono le 21:30 circa quando all'altezza della fermata Casal Bernocchi tra i due 23enni e l'indiano parte una discussione che assume via via toni sempre più accesi. I due aggressori urlano qualcosa in lingua straniera (ucraino si accerterà poi, ndr)  al ragazzo indiano prima di strattonarlo. Altre grida e spintoni fino al pestaggio vero e proprio, che coinvolge anche una signora ucraina, la quale ha riportato una ferita alla testa, mentre l'indiano si accasciava, ricevendo i primi soccorsi.

Poco più tardi i militari della stazione di Acilia hanno individuato e bloccato i due ucraini, prima di soccorere la donna e ascoltare la testimonianza del cittadino indiano. Né la donna,né l’aggredito hanno voluto sporgere denuncia. Così le uniche due denunce sono delle stesse forze dell'ordine: una per lesioni ed un'altra, successiva, per rapina.

Il pestaggio è stato ripreso in un video girato da uno dei passeggeri. Il filmato è stato postato ed è diventato virale ma ora, insieme a tutte le altre immagini e registrazioni, è al vaglio dei carabinieri.

Il probabile movente razziale

Bisogna capire cosa hanno urlato i giovani ucraini all'indiano prima di colpirlo. La signora ferita, connazionale dei due violenti, ha riferito di aver colto frasi razziste, ma questa testimonianza non è stata ancora riportata ai carabinieri.

Inoltre l'autore del video ha scritto un chiaro commento sui social, che riportiamo integralmente:

"ROMA - LIDO ore 21:30
Mezz'ora di performance condita di saluti romani, inni al duce, deliri razzisti contro neri stupratori, violenti e assassini, mentre loro le donne le rispettavano minacciando di sfondare il culo alla prima ragazza che ci passava davanti.
Il viaggio finisce con un ragazzo che , dopo aver subìto senza reagire aggressioni verbali per tutto il tragitto, viene picchiato, solamente perché indiano. Una signora che aveva cercato di mediare finisce con il viso sfasciato gettata a terra e malmenata.
Questo odio è alimentato e legittimato ormai senza pudore. Riprendiamoci in mano e svegliamoci tutti prima che sia troppo tardi."

La donna ferita ha confermato questa versione ad alcuni giornali ed oggi sarà sentita dai carabinieri di Ostia per confermare la versione apparsa sulla stampa. Se dai filmati acquisiti (e dalle relative traduzioni) e dalle testimonianze della donna ferita, emergeranno conferme alle frasi razziste pronunciate, scatterà da parte dei carabinieri l'aggravante razzista per l'aggressione, con la posizione dei due che diventerebbe più pesante da un punto di vista giuridico.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Atac, tornano i bus elettrici: i primi mezzi entro la primavera del 2019

  • Cronaca

    Ferisce il marito con una mannaia durante una lite familiare, grave un 82enne

  • Cronaca

    Incidente in Tangenziale: chiuso svincolo in direzione Salaria, traffico in tilt

  • Cronaca

    Aggressione razzista sul tram 19: donna di colore con bimbo piccolo insultata e presa a calci

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Incidente in via Satrico: scooterista muore travolto da una Smart. In fuga le tre persone a bordo

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro tra scooter e furgone in corsia d'emergenza, un morto

  • In diecimila in corteo a Roma per i diritti dei migranti: sabato strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento