Acilia: perseguita la ex nonostante i domiciliari, 29enne finisce in carcere

Il giudice ha ritenuto la misura cautalere in casa insufficiente a contenere l'atteggiamento persecutorio dell'uomo

Dagli arresti domiciliari al carcere. Siamo ad Acilia, dove i carabinieri hanno arrestato, su disposizione dell’Ufficio di Sorveglianza di Roma, un 29enne già sottoposto agli arresti domiciliari per reati inerenti gli stupefacenti. 

Il provvedimento si è reso necessario a causa del comportamento tenuto dall’uomo che, ha in più occasioni molestato e minacciato l’ex compagna, anche lei residente nello stesso quartiere romano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il magistrato, valutate le fonti di prova raccolte dai Carabinieri e ritenendo gli arresti domiciliari insufficienti a contenere le capacità delinquenziali dell’uomo, ne ha disposto l’immediato trasferimento presso il carcere di Roma Rebibbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento