Falso insegnante ma vero pedofilo violenta bambina in parrocchia, arrestato

Il 45enne, già condannato nel 2008 per i medesimi reati. Le violenza nei confronti di due bambine di 5 e 9 anni e di una 15enne

Violenza sessuale e corruzione di minore a danno di due bambine di 5 e 9 anni e tentata violenza sessuale nei confronti di una 15enne. Queste le accuse con le quali è stato arrestato un pericoloso pedofilo, un romano di 45 anni. L'orco aveva già scontato una pena a sette anni di reclusione per una condanna definitiva inflitta nel 2008 per i medesimi reati commessi in danno di altri minori.

INSEGNANTE O FISIOTERAPISTA - Le modalità di approccio del 45enne sarebbero sempre le stesse: fingere, a seconda delle circostanze, di essere un fisioterapista o un insegnante di ginnastica artistica, carpire quindi la fiducia delle minori per poi abusarne. 

FESTA PARROCCHIALE - In particolare, ha dimostrato di saper elaborare delle vere e proprie strategie per raggiungere i propri obiettivi, come nel caso della bambina di 9 anni, la quale è stata avvicinata mentre si trovava in compagnia di suo padre e della sorellina di 5 anni, con la scusa di essere un insegnante di ginnastica artistica che stava selezionando bambine per uno spettacolo che si sarebbe tenuto in occasione di una festa parrocchiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA VIOLENZA SESSUALE - Con l’inganno, quindi, aveva invitato il padre delle minori presso una parrocchia e aveva condotto presso il teatro annesso alla suddetta struttura, le due bambine. Rimasto solo con la più grande avrebbe quindi portato a termine il proprio disegno criminoso. Nei suoi confronti, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile e del Commissariato Casilino, nell’ambito di indagini coordinate dalla locale Procura, hanno eseguito una misura cautelare in carcere. Sono in corso ulteriori indagini e approfondimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento