menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Attimi di tensione a San Pietro: uomo si arrampica per protesta su un lampione

Nonostante i controlli serratissimi nell'area di rispetto intorno alla piazza, il 57enne è riuscito comunque a restare dieci minuti appeso al palo mentre il Pontefice passava tra la folla

Foto Infophoto (immagine di repertorio)

Qualche momento di tensione questa mattina in piazza San Pietro durante la Santa Messa di Pasqua celebrata da papa Francesco. Un uomo, per protesta, è riuscito ad arrampicarsi sopra un lampione in mezzo alla piazza, rimanendo appeso qualche minuto, proprio negli attimi in cui il Pontefice stava attraversando la folla sulla papamobile.

Nessun pericolo, nè per i fedeli nè per il Papa. L'uomo, 57 anni, indossava un fratino di colore bianco con una scritta di protesta e nonostante i controlli serrati intorno alla piazza, dove insisteva un'area di rispetto e più step di controllo con varchi d'accesso, è riuscito tranquillamente a entrare e a inscenare la protesta.   

Nonostante l'episodio, senza alcuna conseguenza, a Piazza San Pietro "c'è molta gente e il clima è di tranquillità". A commentare la mattinata il prefetto Gabrielli ai microfoni di SkyTg24. "Il cammino è ancora lungo ma la maggiore presenza di forze dell'ordine, così come l'arresto compiuto ieri a Salerno, sono un segno che i controlli stanno funzionando e, anche se rischi zero non esistono, le cose stanno andando per il meglio".

E ancora: "La maggiore presenza di forze dell'ordine sul territorio è importante per la percezione ma non è sufficiente perché questo tipo di terrorismo si combatte soprattutto con la prevenzione perché una volta che qualcuno decide di farsi saltare in aria si possono soltanto limitare i danni".


 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    • Cronaca

      Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

    • Cronaca

      Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

    • Cronaca

      Omicidio Nino Sorrentino, residenti sotto choc: "Una brava persona, ben voluta da tutti"

    Torna su