Parrucchiere minacciato e taglieggiato dal marito della sua amante

I fatti a Nettuno. In manette un 47enne. Domiciliari per i suoi complici e per la donna

Minacce, aggressioni ed estorsioni ad opera dell'ex marito della sua ex amante. Una storia d'amore finita nel peggiore dei modi per un parrucchiere di Nettuno, finito vittima di una vera e propria estorsione e per questo costretto a denunciare, al commissariato di Anzio, quanto subito. 

LA STORIA D'AMORE - Nella ricostruzione dei fatti la vittima ha riferito di aver avuto una relazione con una donna sposata, con la quale ha convissuto per un breve periodo, e nel corso del quale   ha  acquistato una autovettura  cointestandola ad entrambi. La convivenza tra i due è durata solo alcuni mesi.

LE MINACCE - Poco tempo dopo la fine della relazione, l’ex marito della donna si è rivolto al parrucchiere pretendendo del denaro. Sostenendo che, durante la convivenza avuta con l’ex moglie, aveva speso i soldi della sua famiglia. Con varie minacce ed intimidazioni,  ha costretto il malcapitato a sborsargli la somma di 15.000 euro ed a cedere totalmente la proprietà dell’autovettura alla donna. La storia sembrava essere finita li, ma poco tempo dopo, l’uomo,  insieme ad altri due complici, si è presentato  presso il suo negozio a Nettuno e, dopo averlo malmenato e minacciato con un coltello, lo ha rapinato di due collanine d’oro. Per aggravare la minaccia, uno dei malviventi ha anche mostrato al malcapitato la foto di un suo familiare, spiegando che ci sarebbero state gravi ripercussioni verso i suoi cari. Nella circostanza uno degli estorsori si è anche spacciato come appartenente alle forze dell’ordine.

LA DENUNCIA - Gli agenti del Commissariato di Anzio/Nettuno, diretti dal dottor Antongiulio Cassandra, anzitutto hanno deciso di effettuare un servizio di osservazione sotto la casa della famiglia minacciata. Inoltre, avvalendosi dell’ausilio delle moderne tecnologie,  si sono appostati  nel luogo fissato dai malviventi per l’appuntamento, al quale, il parrucchiere, avrebbe dovuto presentarsi portando altri soldi per riavere gli oggetti rapinarti al negozio.

LA TRAPPOLA - All’incontro si è presentato B.S., 47enne già noto alle forze di polizia, e dopo aver contattato il ragazzo, si è fatto seguire in un bar del centro di Nettuno, dove è avvenuto lo scambio. Gli agenti, che osservavano la scena travestiti da commessi ed operai, sono intervenuti e lo hanno bloccato. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di estorsione e per lui si sono aperte le porte del carcere.

Per i suoi complici, ivi compresa la donna che, come accertato durante le indagini, ha avuto un ruolo chiave nell’estorsione, il GIP del Tribunale di Velletri ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Così ti impari ad andare con le donne sposate .. A stronzo

    • Ho capito quella ha fato stizza er cefalo e se pompata.te che avresti fatto non ta saresti ansifonata ,o je avresti detto non to posso da perché sei sposata?

      • Non mi fraintendere , l'avrei ansifonata,ma a quanto pare questo oltre che ansifonarla come dici tu, ci conviveva pure!!!

        • E se vede che ha dava a Mestre e non c ha capito più niente,ma l hanno messo in mezzo a sto scemo

          • Sei troppo forte

Notizie di oggi

  • Cronaca

    San Basilio non ci sta: "Si indignano solo per gli stranieri, ma a noi chi ci pensa?"

  • Incidenti stradali

    Carambola tra auto davanti al cimitero: un morto e due feriti gravi

  • Politica

    Berdini spacca il movimento, è giallo sulle dimissioni dell'assessore

  • Cronaca

    Incendio a Val Cannuta: trovato cadavere carbonizzato di un uomo

I più letti della settimana

  • Incidente a Porta Portese: morta Alisa, 18enne finita sotto un camion con il suo scooter

  • Incidente a Porta Portese, scontro scooter-autocarro: morta una 18enne

  • Vigile tifoso, il Comando avvia un procedimento disciplinare

  • Incidente sul lungotevere della Vittoria: si scontrano auto e moto, un morto

  • Acilia piange Alessandro, l'allenatore di pallanuoto morto in un incidente a Centro Giano

  • Lo spazzatour di Raggi e Muraro a Tor Pignattara a caccia di sporcaccioni

Torna su
RomaToday è in caricamento