Da Parigi a Roma con 40 ovuli nello stomaco: arrestata donna corriere di cocaina

Una 40enne peruviana ha insospettito i carabinieri che non trovando nulla nei bagagli hanno deciso di approfondire i controlli

Era giunta a Roma con un volo da Parigi destando subito sospetti per il suo atteggiamento nervoso la 40enne di origini peruviane arrestata per detenzione di sostanze stupefacenti. I carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma, in azione unitamente al personale dell’agenzia doganale dell’aeroscalo di Fiumicino, l'hanno fermata per un controllo, senza però trovare nei suoi bagagli o in suo possesso quei circa 250 grammi di cocaina che invece trasportava in altro modo.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le forze dell'ordine, per nulla convinti dell'innocenza della donna, decidono di approfondire gli accertamenti, accompagnandola presso il pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia dove, al termine di esami radiografici, si è scoperto che aveva ingerito numerosi ovuli termosaldati.

Una volta espulsi, i carabinieri hanno recuperato e sequestrato ben 40 ovuli pieni di cocaina, per un peso superiore ai 250 grammi. Erano stati ingeriti poco prima di giungere presso lo scalo romano.

L’arrestata è stata infine dimessa dal pronto soccorso e portata nel carcere di Civitavecchia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento