Boccea: in attesa alla fermata del bus vede i carabinieri ed ingoia ovuli di eroina

Il giovane, un 24enne, è stato poi arrestato con l'accasa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Si aggirava con fare sospetto nei pressi della fermata autobus di via Gino Frontali, a Boccea, quando i Carabinieri della Stazione di Roma Montespaccato lo hanno notato e sono intervenuti per un controllo. Quando ha visto i Carabinieri avvicinarsi, l’uomo, un 24enne cittadino della Guinea, domiciliato presso il C.A.R.A. di Castel Nuovo di Porto, ha avvicinato la mano verso la bocca ed ha ingoiato alcuni involucri, sperando di farla franca.

Ovuli di eroina nello stomaco 

I Carabinieri insospettiti dal gesto del 24enne lo hanno bloccato e lo hanno accompagnato, in stato di fermo, presso l’ospedale Grassi di Ostia dove è stato sottoposto ad esami radiografici che hanno accertato la presenza di 6 ovuli all’interno del suo stomaco. Il pusher ha poi espulso tutti gli ovuli ingeriti e, una volta appurato che contenevano eroina, i Carabinieri lo hanno trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento