Ostia: denunciate due massaggiatrici abusive in spiaggia

I carabinieri di Ostia nel corso delle attività di controllo a tutela del litorale hanno denunciato due massaggiatrici cinesi che esercitavano abusivamente l'attività sulla spiaggia. Cospicua anche la quantità di merce contraffatta sequestrata e le multe elevate ai venditori abusivi

Un recente decreto ministeriale vieta i massaggi sulle spiagge italiane, attività assai frequente da qualche anno.

Per due donne cinesi è scattata la denuncia in stato di libertà perché sorprese a praticare proprio l’attività di massaggiatrici sul litorale della spiaggia di Ostia.

La denuncia è partita dai Carabinieri del Gruppo di Ostia nelle operazioni di controllo del litorale per salvaguardare la tutela dei bagnanti e verificare il rispetto delle ordinanze comunali.

Insieme alle due massaggiatrici abusive le forze dell’ordine hanno anche multato diversi venditori di merce contraffatta sequestrandone un migliaio di pezzi e arrestato un cittadino del Bangladesh che, fermato per vendita abusiva sulla spiaggia, si è scoperto non aver ottemperato al decreto di espulsione dall’Italia.

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento