Stazione Tiburtina: senza documenti aveva un ordine di carcerazione, arrestato

L'uomo è stato fermato dai soldati dell'Esercito e dagli agenti della Polfer

Foto repertorio Esercito Italiano

Senza documento alla stazione Tiburtina aveva un ordine di carcerazione a carico. A scoprilo nel pomeriggio di giovedì 14 marzo, una pattuglia di agenti della Polizia di Stato in servizio di vigilanza nell’impianto della Stazione di Roma Tiburtina, unitamente ai militari dell’Esercito Italiano, 11° Reggimento Bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata “Sassari”.

In particolare soldati ed agenti hanno proceduto al controllo di uno straniero trovato senza documenti. Gli approfondimenti investigativi sulla persona fermata, hanno permesso di accertare che l’uomo, cittadino bosniaco, era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Autorità Giudiziaria italiana, per reati contro il patrimonio.  

Accertata la sua reale identità, è stato arrestato ed accompagnato presso la Casa Circondariale di Rebibbia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

Torna su
RomaToday è in caricamento