Stazione Tiburtina: senza documenti aveva un ordine di carcerazione, arrestato

L'uomo è stato fermato dai soldati dell'Esercito e dagli agenti della Polfer

Foto repertorio Esercito Italiano

Senza documento alla stazione Tiburtina aveva un ordine di carcerazione a carico. A scoprilo nel pomeriggio di giovedì 14 marzo, una pattuglia di agenti della Polizia di Stato in servizio di vigilanza nell’impianto della Stazione di Roma Tiburtina, unitamente ai militari dell’Esercito Italiano, 11° Reggimento Bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata “Sassari”.

In particolare soldati ed agenti hanno proceduto al controllo di uno straniero trovato senza documenti. Gli approfondimenti investigativi sulla persona fermata, hanno permesso di accertare che l’uomo, cittadino bosniaco, era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Autorità Giudiziaria italiana, per reati contro il patrimonio.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accertata la sua reale identità, è stato arrestato ed accompagnato presso la Casa Circondariale di Rebibbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento