Movida: Si all'alcol ma senza bottiglie di vetro

Prefetto e sindaco stanno cercando soluzioni per evitare i danni della movida. Per l'estate 2010 potrebbe tornare in vigore l'ordinanza anti-vetro ma non quella anti-alcol per non creare malcontento tra gli esercenti

Follie da movida: alla ricerca di soluzioni. Il sindaco Alemanno e il prefetto Pecoraro stanno ragionando su come aggredire le conseguenze negative della vita notturna dei giovani, in giro per i locali, senza intaccare gli interessi degli esercenti. La soluzione che, finora, sembra profilarsi all'orizzonte potrebbe essere quella di ripristinare l'ordinanza anti-vetro, come l'estate scorsa, ma niente ordinanza anti-alcol.

Su questa linea Confesercenti e Confartigianato potrebbero essere d'accordo, perchè in questo modo sarà possibile bere anche alcolici purché contenuti in bicchieri di plastica. La più restrittiva anti-alcol, invece, impedisce la possibilità di bere fuori dai locali e del loro perimetro e quindi restringe il numero dei potenziali clienti.

Il Campidoglio e il Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, dovranno decidere entro la fine del mese come muoversi, se emanare entrambe le ordinanze rispettivamente l'ordinanza anti-alcol e anti-vetro. Sebbene ieri, al termine di un incontro con il Prefetto Pecoraro sul piano nomadi, il sindaco ha definito "abbastanza probabili" entrambe, la linea che alla fine potrebbe prevalere è quella di emanarne solo una.

Più cauto si è dimostrato il Prefetto che ha precisato: "le ordinanze si faranno solo se necessario". In ogni caso, l' anti-vetro, probabilmente in vigore tra luglio e agosto, ricalcherà la linea dell'estate 2009, anche se, in base a eventuali richieste dei municipi interessati, ovvero le zone della movida Campo dé Fiori, Pigneto, Testaccio, Trastevere, Ostia e Ponte Milvio, potrebbe essere ridisegnato il perimetro di applicazione nelle diverse zone.

Lo scorso anno era vietata la vendita di bottiglie e lattine da asporto, dalle 21 e fino alla chiusura di locali e circoli privati nei week end. La più restrittiva anti-alcol, sempre nel 2009 direttamente dal Campidoglio, invece impediva la possibilità di bere alcolici fuori dai locali e del loro perimetro e quindi restringeva molto di più il numero dei clienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento