menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Omicidio Luca Varani, il padre di Foffo: "Mio figlio un ragazzo modello"

Valter Foffo a Porta a Porta ha ripercorso gli attimi concitati della confessione: "Un ragazzo modello. Ha un quoziente intellettivo superiore alla media"

"Un ragazzo modello, con un quoziente intellettivo superiore alla media. Non era uno sbandato". Così Valter Foffo ieri a Porta a Porta ha descritto suo figlio Manuel, reo confesso insieme a Marco Prato dell'omicidio di Luca Varani. Mezz'ora di trasmissione per ricostruire gli attimi della confessione e per descrivere l'omicidio del 23enne come una follia in una vita normale, modello appunto. 

LA CONFESSIONE - Il padre di Foffo spiega: "Era strano. Eravamo in macchina e gli ho chiesto perché dal giorno prima non mi rispondeva. Mi ha confessato l'uso di cocaina, ma mi ha anche detto di aver fatto qualcosa di peggio, di aver ucciso una persona insieme ad un amico". A 200 chilometri da Roma, in auto, padre e figlio sono tornati nella Capitale e dopo aver chiamato l'avvocato e i carabinieri, hanno svelato l'orrore

FIGLIO MODELLO - Valter Foffo descrive quindi Manuel come un figlio modello: "E' un buono, uno contro la violenza, un autodidatta riservato, con un quoziente intellettivo superiore alla media". E quando Vespa gli chiede della cocaina, di cui l'assassino ha dichiarato di essere assuntore, spiega: "Era un consumatore saltuario, non abitudinario". Ha dichiarato di prenderla da 10 anni, ribadisce Vespa: "Saltuariamente", sottolinea il padre. 

IL RAPPORTO CON PRATO - Quindi il rapporto con Prato. "Non erano amici, ma conoscenti. Si sono visti tre volte in tutto. E' stato lui a portare la cocaina". Manuel ha contribuito sottolinea Vespa. "Dopo però", continua il padre, "non all'inizio". Come si inserisce questo comportamento con il profilo del bravo ragazzo? "Era depresso per la morte dello zio. Ha chiamato questa persona che si è presentato con la cocaina. Da lì poi quello che è successo". 

LA LINEA DIFENSIVA - Presente in trasmissione anche l'avvocato di Foffo che ha parlato dell'assunzione di un quantitativo enorme di cocaina, capace di alterare chiunque. Non c'è ancora una linea difensiva, ma dalle parole tanto del padre quanto dell'avvocato emerge chiaramente il tentativo di sottolineare l'uso saltuario della cocaina e lo stato di alterazione nel quale il delitto è stato commesso. La separazione da Prato in questo senso appare funzionale. "Erano conoscenti, non amici", quasi a voler allontanare le due figure. Come sottolineato da Vespa su questa storia, purtroppo, se ne sentiranno ancora parecchie.

LE INDAGINI - Accusati di omicidio premeditato, i due sono entrambi a Regina Coeli. Gli investigatori stanno cercando di capire come mai proprio Luca Varani sia stato scelto per quella che ormai sembra a tutti gli effetti una roulette russa dell'orrore

Potrebbe interessarti

Commenti (20)

  • Non so cosa dire di più..... sono scioccato veramente senza parole. Chiunque assuma tutta quella cosa non si renderebbe conto di quello che fa? Veramente grande avvocato per come sta mettendo su la difesa e casomai vedi pure che riesce ad averla vinta!!! con i soldi si ha potere ma dio vede tutto ricorda verme cocainomane che non sei altro.

  • Subito in tv a correre ai ripari vuol dire che e' ben ammanicato il signor foffo...bisogna avere piu'paura del padre che del figlio. Un altro signor sollecito....sicuramente a fine processo chidereanno e otterranno anche un risarcimento...hihhihi

  • un ragazzo modello ??? maxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxanxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx x

    • oh la censura del c@zz@

  • Io padre di un figlio modello del genere mi sarei chiuso nel cesso dalla vergogna...a vita, altro che andare in TV.

  • Quel figlio di puxxana di tuo figlio deve marcire in cella, ma con queste leggi di merxa in Italia finirâ tutto a tarallucci e vino.

  • Tuo figlio è una xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxa... Niente di piu niente di meno

  • ma lo conosceva veramente il figlio.......? Provare cosa significa uccidere una persona? Cercare qualcuno da uccidere....... per queste persone il termine assassino è anche poco.

  • Meno male che era un ragazzo "modello"...;incredibile

  • "E' un buono, uno contro la violenza ...." ........ma lui ha ucciso qualcuno!!!!

  • Ammettiamolo: noi genitori siamo sempre pronti a difendere i nostri figli, però considerare il proprio figlio che ha ucciso un ragazzo modello con un'intelligenza superiore alla norma ce ne vuole! Tanto per cominciare un ragazzo modello non ricorrere mai alla droga, né armerebbe la sua mano per uccidere! E' vero noi genitori non sappiamo cosa fanno i nostri figli quando sono fuori casa, però se fanno uso di sostanze stupefacenti te ne accorgi eccome!

  • Avatar di Aba
    Aba

    Ennesimo genitore che non conosce il figlio. Saluti.

  • Saltuariamente da 10 anni fà troppo ride! Fateje fa un par d'annetti pure ar padre và! Ma robba da matti!

  • Complimenti all'avvocato per come sta mettendo su la difesa....

  • Ma ci rendiamo conto di quello che sta accadendo in Italia? La scusa non è la droga o l'alcool ma è la testa che ha detto uccidi.Sono coscienti di quello che hanno fatto. DARE LA PENA DI MORTE PER ENTRAMBI!!! HANNO TOLTO LA VITA AD UNA PERSONA PERCHE' NON SAPEVANO CHE FARE. LA ROMA BENE è QUESTA?!?!!??! VERGOGNA ANCHE IN TV ANDATE A FARVI VEDERE E A GIUSTIFICARE!!!!! SONO ASSASSINI E ME RITANO L'ERGASTOLO

    • Massimo, non:"perché non sapevano cosa fare." Ma per vedere cosa si prova ad ammazzare...qui è sadismo puro...il ragazzo modello!.

  • Non mi venga a dire favole,caro sig Foffo! Suo figlio è un assassino,e la cocaina non è la causa dell'omicidio compiuto da suo figlio! Caro sig Foffo,suo figlio è un assassino,ed ha pure premeditato il tutto insieme al Prato... Quindi non venga in TV a difendere, a difendere cosa!!! Si vergogni di suo figlio!! Assassino

  • Questi si fanno la metà degli anni di Erika e Omar

  • Ogni qualvolta succede qualcosa, sono tutti ragazzi modelli! Mah...consumare cocaina (anche saltuariamente) è un modello da seguire?! Secondo me la partecipazione è l'inizio di un approccio difensivo.

  • Molto probabilmente era sotto gli effetti di droga,ma a mio parere questo è un aggravante no una giustificazione per ridurre le responsabilità che la legge garantista italiana permette

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

Torna su