Omicidio a Trastevere: ucciso con un cacciavite piantato nel petto

Vittima Carlo Macro, romano di 33 anni che alle 2 di questa notte è stato accoltellato a morte da un indiano di 57 anni, senza fissa dimora, che accusava la vittima di avere la musica troppo alta

Carlo Macro, Foto da Fb

Tragedia a Trastevere. Alle 2 di questa notte un romano di 33 anni, Carlo Macro, è rimasto ucciso al termine di una lite scoppiata per futili motivi in via Garibaldi 29. Qui Joseph  White Klifford un cittadino indiano di 57 anni, senza fissa dimora, è uscito dalla propria roulotte perché disturbato dalla musica troppo alta proveniente dall'auto del giovane. Dopo una discussione lo straniero, irregolare in Italia, ha piantato un cacciavite di 20 centimetri nel petto del 33enne. La vittima è morta all'ospedale Fatebefratelli.

Carlo Macro si era fermato nei pressi della roulotte insieme al fratello di 35 anni per espletare dei bisogni fisiologici. Dalla testimonianza resa dal fratello più grande i due non pensavano che li abitasse qualcuno ed anche per questo avevano lasciato l'autoradio accesa.

Il cittadino straniero è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia Trastevere diretti dal Tenente Colonello Massimiliano Sole. Gli inquirenti stanno ora indagando per delineare al meglio i contorni della vicenda.

Joseph  White Klifford-2Joseph  White Klifford era un volto noto nel quartiere di Trastevere. Frequentava la mensa della Caritas e viene descritto da molti abitanti  come una persona tendenzialmente tranquilla.

Da quanto si apprende il 57enne indiano si trovava nella roulotte nell'ambito del progetto di accoglienza di Sant'Egidio e proprio questo particolare ha scatenato una polemica polemica. E' il consigliere regionale Fabrizio Santori ad attaccare: "Di fronte a questo omicidio Sant'Egidio ha responsabilità morali gravi, perché certe politiche di assistenzialismo non sono altro che operazioni di marketing sociale, considerando che, se volesse, S.Egidio potrebbe anche domani impiegare risorse adeguate a mettere fine alle realtà delle roulotte e dei camper disseminate su strada. Non essendo mai state ascoltate le nostre richieste di rimuovere roulotte e camper, abbiamo approfondito l'argomento e fatto delle scoperte interessanti che renderemo pubbliche entro breve tempo".

La città", continuano Santori e il consigliere municipale Marco Giudici, "è disseminata di roulotte e camper che sono abusivi perché qualificati dal Testo Unico sull'edilizia (art. 3, lett. e.5) del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) come nuove costruzioni che generano una trasformazione urbanistico-edilizia del territorio. Interpretazione confermata dal Consiglio di Stato. Pertanto, chiediamo che la comunità di S.Egidio esibisca i permessi necessari per tutte le strutture che ha adibito ad abitazione di senza fissa dimora abbandonate sul territorio capitolino con il consenso dei municipi. In mancanza di questi permessi, S.Egidio trasgredisce la legge al pari dei cittadini disonesti e deve far scomparire le roulotte e i camper dal territorio, così eliminando il degrado e i pericoli connessi".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • indiano? lo processiamo per terrorismo?

  • Vorrei solo ricordare che da 2 anni ci sono in india 2 soldati ITALIANI detenuti senza un motivo!!!

  • a prescindere dal fatto specifico, dobbiamo però renderci conto che l'Italia è un paese che per eccessiva arrendevolezza e condiscendenza è diventato la pattumiera internazionale di tutti i peggiori individui che vengono qui con arroganza e qualche volta addirittura con una sfumatura di disprezzo nei nostri confronti: italiani? gente che subisce e non si fa rispettare.

  • Avatar anonimo di ari anna
    ari anna

    1) gia senza fissa dimora... 2) e' uscito dalla propria roulotte... vorrei capire tante cose, vive in roulotte , magari non e' in regola e detta la legge in casa altrui? ci spiegassero tutto questo e poi .... qui mi fermo non vado oltre.

    • Ruolotte in strada?? ma non è vietato ci sono delle ordinanze del comune in tal senso ah dimenticavo con il sindaco ridens tutto è permesso!!! "secondo il CdS i rimorchi (la roulotte è classificata come tale all'art.56, comma 2, lettera e) non può sostare nei centri abitati sganciata dalla motrice (art. 158 comma 3);

    • La Roulotte era fornita dalla comunità di S.Egidio...che cerca di trovare delle sistemazioni decenti per i cosiddetti "Barboni" o "Closhard", insomma un Indiano mantenuto dalla nostra Società Civile...OH! tra un pò la assegneranno a qualcun altro, visto che lui vitto e alloggio se l'è guadagnato a spese dello Stato Italiano...(In Carcere)

      • scusa david ma nell'articolo del C.d.S. NON c'è scritto che NON vale per le roulotte o caravan della comunità sant'egidio, non mi sembra di aver letto deroghe in tal senso!!

  • Gli voleva dare una regolata.

  • Adesso passerà da essere senza fissa dimora, con roulotte a Trastevere a mantenuto con vitto e alloggio (dallo Stato Italiano), per una decina di anni (considerato indulti e riduzioni di pena varie).

  • Un telegiornale dando la notizia, riferiva che questo signore indiano si recava alla Caritas per mangiare ed era uso all'alcol,, i cittadini intervistati lo indicavano come una brava persona.

    • infatti si è visto ne ha data ampia dimostrazione !!!!!

  • le strade delle nostre città sono insicure, nessuno si prende la briga di effettuare gli opportuni controlli, le carceri scoppiano, i CIE sono pieni, ed i risultati sono questi. Certamente non è il caso di disturbare chi dorme ad ore insolite con lo stereo dell'auto eccessivamente alto, però mi sembra che quì in questo caso gli eccessi siano ben altri...

  • Avatar anonimo di Alvise
    Alvise

    Ecco con che gente abbiamo abbandonato i maró...

    • ABBIAMO????? hanno i politici abbandonato se dipendeva da me e quando li avrei rimandati laggiù, NON riescono a risolvere i loro problemi di stupro di quelle povere donne e vogliono fare giustizia a tutti i costi con due marò che stavano lavorando e NON si sa nemmeno se sono stati loro a uccidere i due pescatori!!!!

      • e inoltre bisognerebbe sapere la verità su questi marò...se è vero ciò che si dice sugli accordi internazionali e il do ut des tra società, elicotteri....e Paesi...l'Italia è proprio giunta al capolinea!

        • ci credo ai marò scambiati con un contratto di un miliardo di euro per gli elicotteri, se non fosse stato cosi quando sono venuti in italia , li facevamo rimanere qui e loro avrebbero fatto il processo con gli imputati contumaci!!!

  • Troppo semplicistico il racconto. Non credo sia la verità

Notizie di oggi

  • Cronaca

    VIDEO | Ruspe all'ex Casilino 900: la baraccopoli stava tornando, abbattute 20 case

  • Politica

    Rifiuti, senza Malagrotta Roma spende di più: Raggi chiede a Marino 37 milioni di euro

  • Cronaca

    Picchiata, violentata e rapinata: rompe muro del silenzio e fa arrestare l'ex fidanzato

  • Fiumicino

    Dopo un mese riapre il Ponte della Scafa: doppio senso di marcia tra Ostia e Fiumicino

I più letti della settimana

  • Sorpresa al rientro dalle ferie, coppia trova nido di "Ammazzasomari" da record, pesava 15 chili

  • Il Miglio di Roma, via del Corso chiusa e bus deviati: tutte le informazioni

  • Tragedia a Rebibbia: detenuta getta i figli dalle scale, una è morta e l'altro è grave

  • Monte Mario: entra nel bar con i pantaloni abbassati e prova a stuprare la titolare

  • Roma, il figlio di Totti come Di Canio: non segna per soccorrere il portiere a terra

  • Mezza maratona via Pacis nel centro di Roma: strade chiuse, bus deviati e sospesi. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento