Omicidio a Ponte di Nona: due giovani uccisi a colpi di pistola

Le vittime sono state raggiunte dagli spari mentre si trovavano in via Follerau. Perquisizioni dei carabinieri nell'arco di tutta la notte

Il luogo dell'agguato

Notte di sangue a Ponte di Nona vecchia dove due giovani romani sono stati uccisi a colpi di pistola. Il duplice omicidio si è consumato poco prima della mezzanotte quando Fabrizio Ventre e Mirko Scarozza, entrambi romani, 35 anni il primo e 26 il secondo, sono stati raggiunti dai colpi di pistola mentre si trovavano in via Raoul Follerau, all'altezza dell'incrocio con via Berta Von Suttner. 

MORTI IN OSPEDALE - Diverse la chiamate arrivate ai soccorritori e alle forze dell'ordine. Giunti nella zona di Ponte di Nona case popolari i sanitari del 118 hanno trovato i due ragazzi in condizioni disperate riversi in una pozza di sangue. Trasportati d'urgenza al Policlinico Tor Vergata Fabio Ventre è morto sotto i ferri a causa dei colpi che lo hanno raggiunto alla testa. Mirko Scarozza, raggiunto al fianco destro, è deceduto prima dell'arrivo al nosocomio di viale Oxford.

LE VITTIME - Sul posto, oltre ai soccorritori, sono arrivati i carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati e quelli del Nucleo Operativo di Tivoli. I militari dell'Arma hanno poi cominciato le indagini per risalire ai killer o al killer delle due vittime, entrambe risultate avere precedenti penali. In particolare il 35enne Fabio Ventre era sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari nella sua abitazione di Ponte di Nona, poco distante dal luogo dell'omicidio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PERQUISIZONI DEI CARABINIERI - Gli investigatori hanno quindi cominciato una battuta di ricerca dei colpevoli, dando vita ad una serie di controlli e perquisizioni domiciliari in tutta la zona di Ponte di Nona. Al momento i carabinieri non escludono nessuna ipotesi investigativa, compresa quella del regolamento di conti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento