Omicidio a Garbatella: 60enne trovato morto in casa

Sul posto i carabinieri del Nucleo Investigativo di via in Selci. Il rinvenimento del cadavere di Maurizio David in un appartamento di via Caffaro

Gli investigatori sul luogo dell'omicidio al civico 24 di via Caffaro

Lo hanno trovato massacrato riverso in una pozza di sangue. Efferato omicidio a Garbatella dove un uomo romano di 60 anni, Maurizio David, è stato rinvenuto cadavere nel proprio appartamento di via Caffaro. La scoperta nel primo pomeriggio di oggi, poco dopo le 14, in un'abitazione al settimo piano del civico 24 della strada del quartiere dell'VIII Municipio. Sul posto per le indagini i carabinieri del Nucleo Investigativo di via in Selci e quelli della Compagnia Eur.

OMICIDIO A GARBATELLA - Non sembrano esserci dubbio sull'omicidio con i carabinieri che hanno riferito di aver trovato sul luogo del delitto una scena raccapricciante. La vittima è un 60enne, separato, che viveva da solo alla Scala A di un caseggiato popolare al settimo piano del palazzo di proprietà dell'Ater. Dalle notizie raccolte le ferite presenti sul corpo fanno pensare che per uccidere Maurizio David si sia utilizzato un corpo contundente. Ma le modalità che ne hanno determinato la morte verrano fugate solamente al termine dell'esame autoptico disposto sulla salma dal Magistrato di turno. 

LA SEGNALAZIONE - La scoperta è avvenuta perché un uomo ha fermato un carabiniere di quartiere andandolo a cercare volontariamente alla vicina stazione di Piramide e riferendo al Militare dell'Arma della presenza di un morto in via Caffaro. Giunti sul posto gli investigatori hanno poi fatto il macabro ritrovamento. L'uomo è sotto interrogatorio da parte dei carabinieri, assieme a lui gli investigatori hanno ascoltato e stanno ascoltando alcuni possibili testimoni.  Ancora da accertare se l'uomo abbia confessato di aver ucciso il 60enne o se abbia solo riferito della presenza del cadavere nell'appartamento all'interno 19.  

PISTA PASSIONALE - Sul posto curiosi e giornalisti. Dalle informazioni raccolte si farebbe strada l'ipotesi passionale con Maurizio David che potrebbe essere stato ucciso da una persona che conosceva, ipotesi avvalorata dal fatto che sulla porta dell'interno 19 non siano stati trovati segni di effrazione, così come sembra che non sia stato rubato nulla. La vittima era separata e secondo le prime informazioni viveva con una pensione senza svolgere in questo periodo nessun lavoro. 

VIDEO - IL VICINO DI CASA: "L'HO VISTO CON UN RAGAZZO"

IL VICINO DI CASA - A raccontare dell'ultimo incontro con la vittima Ismael Salem, vicino di casa residente al piano terra della palazzina dove è avvenuto l'omicidio. "Conoscevo Maurizio - spiega l'uomo che lavora come fioraio nella vicina via Nicolò da Pistoia davanti ai microfoni ed alle telecamere della stampa - era una brava persona e spesso scambiavamo due chiacciere". Poi il retroscena: "L'ultimo volta che l'ho visto - spiega ancora l'uomo residente all'interno 2 - è stato ieri sera verso le 9:00 (21:00). E' rientrato in casa in compagnia di un uomo giovane che non avevo mai visto prima, lui era tranquillo la persona con lui mi sembrava tesa. Maurizio ha preso la posta e poi l'ascensore con questo ragazzo. Nel primo pomeriggio di oggi ho poi saputo che lo aveano ucciso". 

"BRAVA PERSONA" - "Maurizio era una brava persona - racconta ancora Ismael Salem -. Mi aveva detto di essere in lite con la moglie da cui era separato, ma non so se è vero, questo è quello che mi ha detto lui. Sapevo sempre tramite i suoi racconti che venerdì aveva una causa con la signora, una brava persone anche lei che ho visto qualche volta. Aveva una figlia che ha un negozio qui intorno. Non l’ho mai visto qui con altre donne, né con altri uomini, mi dispiace che sia morto". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Ancora tre giovani vittime della strada. A Roma meno incidenti, ma aumentano i morti

    • Cronaca

      Derby e referendum: la domenica blindata della Capitale

    • Cronaca

      Rapina a mano armata al Lidl: tengono in ostaggio vigilante e fuggono col bottino

    • Cronaca

      Incendio in una palazzina: le fiamme distruggono due appartamenti

    I più letti della settimana

    • Incidente a Centro Giano: morto 23enne, giovane allenatore di pallanuoto

    • Terremoto in centro Italia: scossa di magnitudo 4.4 avvertita anche a Roma

    • Incidente a Porta Portese, scontro scooter-autocarro: morta una 18enne

    • Incidente a Porta Portese: morta Alisa, 18enne finita sotto un camion con il suo scooter

    • Incidente sul Raccordo, scooter tampona auto in avaria: grave 55enne

    • Acilia piange Alessandro, l'allenatore di pallanuoto morto in un incidente a Centro Giano

    Torna su
    RomaToday è in caricamento