Lite per pochi euro e una sigaretta negata: accoltellato a morte. Arrestato richiedente asilo

A dare l'allarme alcuni passanti. In serata la confessione davanti ai Carabinieri. Ritrovata l'arma del delitto

Mourad Bouazzi, 38 anni, è morto nel pomeriggio del 17 settembre ad Ardea. Un omicidio sul litorale risolto in poche ore dai Carabinieri che hanno arrestato una marocchino di 28 anni, in Italia con permesso di soggiorno per richiesta di asilo politico. I fatti sono accaduti sul lungomare degli Ardeatini, intorno alle 18:30 circa. Il movente sarebbe riconducibile ad un debito di pochi euro e una sigaretta negata. 

Mourad Bouazzi, secondo la ricostruzione dei miliari, era seduto su un muretto quando è stato avvicinato dal connazionale che, con un coltello da cucina con una lama lunga 25 centimetri, lo ha colpito al torace ferendolo mortalmente.

Allertati dai passanti, sul posto i Carabinieri di Anzio e gli uomini del Nucleo Investigativo di Frascati, con i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che appurare il decesso della vittima. Nel luogo dove è stato rinvenuto il cadavere è intervenuto anche il Pubblico Ministero di turno e il medico legale che, nell’esaminare il corpo della vittima, ha rinvenuto anche una seconda ferita da taglio sul dorso.

Immediate le indagini con il ritrovamento dell'arma del delitto vicino al corpo. Quindi, in serata, la chiusura del cerchio con l'assassino che, braccato dai Carabinieri che avevano diramato ricerche a Pomezia, Ardea e fino alle stazione della Metro B Laurentina e Eur Fermi, si è presentato in caserma presso la stazione dei militari di Tor San Lorenzo ammettendo l'omicidio dopo una lite.

Il 28enne marocchino, già conosciuto dalle forze dell'ordine, è stato arrestato. Formalmente interrogato sui fatti che hanno portato all'uccisione del connazionale, il 28enne ha confessato di aver avuto un litigio con la vittima e che, per difendersi, lo aveva ferito.

Sotto la direzione della Procura della Repubblica di Velletri sono scattati i dovuti approfondimenti investigativi da parte del Nucleo Operativo della Compagnia di Anzio, a conclusione dei quali l'uomo è stato arrestato con l'accusa di omicidio e rinchiuso nel carcere di Velletri.

Da quanto emerso dalla ricostruzione dell'episodio, sembrerebbe che la morte di Mourad Bouazzi sia stato il tragico epilogo di una banale discussione sorta tra i due per pochi euro e qualche sigaretta richiesti dall'aggressore e negati dalla vittima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento