Olevano romano, arrestati due badanti: tenevano segregata un'anziana

I due, romani di 63 e 36 anni, l'avevano chiusa a chiave in una stanza abbandonandola in una grave condizione igienico-sanitaria. Riusciti a farsi firmare la delega, ritiravano la sua pensione

Due badanti romani, di 63 e 36 anni, rispettivamente madre e figlio, sono stati arrestati dai carabinieri di Olevano Romano con l'accusa di sequestro di persona. I due avevano chiuso a chiave in una stanza abbandonandola in una grave condizione igienico-sanitaria la donna di 60 anni, malata e invalida.

I due erano entrati in confidenza con la donna tanto da stabilirsi nella sua abitazione in qualità di badanti. Le particolari attenzioni dei due per la sessantenne, però, non avevano convinto la figlia della donna, a cui era stato addirittura impedito di vedere la madre.

I carabinieri hanno trovato la porta d'ingresso chiusa con le mandate e, una volta all'interno, hanno dovuto sfondare la porta della cucina, anche questa chiusa a chiave, dove l'anziana donna era stata completamente abbandonata in una pietosa condizione igienico-sanitaria. Madre e figlio, nel frattempo, sono stati rintracciati e arrestati nel centro storico della cittadina.

I due erano riusciti ad ottenere la delega per il ritiro della pensione sociale, unico sostentamento della donna, ma i carabinieri non escludono che le abbiano sottratto, nel tempo, altre somme di denaro dal conto corrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

Torna su
RomaToday è in caricamento