homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Occupano una palazzina e si allacciano abusivamente alla corrente, 5 arresti

I carabinieri sono intervenuti in uno stabile di via Venezia a Fiano Romano. L'intervento con personale tecnico dell'Enel

Hanno occupato una palazzina di Fiano Romano e si sono allacciati abusivamente alla corrente elettrica. Per questo i carabinieri della locale stazione del Comune tiberino hanno arrestato cinque persone, di cui quattro di nazionalità albanese, per furto aggravato e continuato di energia elettrica.

STABILE OCCUPATO - Nell’ambito del medesimo controllo e per lo stesso reato, venivano denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti, altre 20 persone, 10 italiani e 10 stranieri.  L’attività di verifica, condotta congiuntamente a personale tecnico della società Enel S.p.A, ha interessato uno stabile di via Venezia, composto da 13 appartamenti, già occupati abusivamente da alcuni mesi, prevalentemente da nuclei familiari stranieri, e per cui è in corso il relativo procedimento penale.

SIGILLI AL QUADRO ELETTRICO - Nella circostanza, si è accertato che gli occupanti dopo aver forzato i sigilli posti al quadro elettrico generale si erano allacciati abusivamente, utilizzando cavi di fortuna, alla locale rete elettrica, creando anche un pericolo per l’incolumità pubblica. Tutti gli arrestati, dopo gli adempimenti di rito, sono stati tradotti in regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Rieti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

    • Cronaca

      Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

    • Cronaca

      Terremoto, Roma in prima linea. Raggi: "Offriremo mezzi e risorse"

    • Politica

      Ama, il primo giorno di Bina: "Al lavoro per 'rifiuti zero', senza discariche"

    I più letti della settimana

    • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

    • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

    • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

    • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

    • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

    • Ladri d'appartamento incastrati dai metka, i cunei usati per segnalare le case vuote

    Torna su
    RomaToday è in caricamento