Falsi documenti e furto d'identità: nove arresti

Nove persone arrestate nell'ambito delle indagini intorno al fenomeno del "furto di identità". La banda criminale falsificava documenti di ogni genere alimentando un ingente giro di affari illeciti

Un gruppo criminale operante nel ramo delle frodi informatiche e del fenomeno del cosiddetto “furto d'identità” è stato sgominato dal Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria di Roma. Falsificavano documenti di identità, carte bollate e permessi di soggiorno e, con l'apertura di conti correnti bancari, l'accesso a finanziamenti e l'uso di carte di credito clonate erano in grado di gestire un ingente giro di affari illecito.

Nove le persone arrestate: quattro in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal gip di Napoli nelle province di Roma e Pisa per associazione a delinquere finalizzata alla contraffazione di documenti di identità e di sigilli di Stato, che si aggiungono ad altre cinque che erano già finite in carcere in precedenza in flagranza di reato.  Gli arresti si inseriscono all'interno di un'indagine cominciata nel 2007 e si aggiungono a un sequestro a Ponticelli di un centro di produzione clandestino completamente attrezzato per la produzione di migliaia di documenti d'identità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento