Neve a Roma giovedì 24 gennaio, cosa c'è di vero nella previsione?

Percentuali ridotte al lumicino e modelli meteo che allontanano la dama bianca dalla Capitale. Ma c'è chi ricorda come lo scorso anno, a 4 giorni dal 26 febbraio, le possibilità fossero anche più basse

Neve a Roma giovedì 24 gennaio? Gli esperti sembrano crederci sempre meno. Il peggioramento atteso per domani sulle zone centrali dell'Italia non dovrebbe portare, nei prossimi giorni, precipitazioni nevose a Roma. Gli ultimi modelli smentiscono così quanto preventivato nei giorni scorsi. Fiocchi di neve già da domani cadranno nell'Appennino centro meridionale, come segnalano le previsioni meteo. La quota neve, con il passare dei giorni, andrà abbassandosi. 

Castelli, Valle Aniene e le zone più alte del Lazio si preparono. A Roma ad oggi le probabilità sono al di sotto del 5%, ma c'è chi ricorda come lo scorso anno, per la nevicata del 26 febbraio, a 4 giorni dall'evento, le percentuali fossero addirittura più basse. 

Meteo a Roma, tutti gli aggiornamenti

Così, forse anche per questo, in tanti ci credono anche perché da sempre la neve a Roma rappresenta una notizia, con tutti i disagi che porta con se. La neve infatti a Roma avrà pur sempre il suo 'fascino poetico' ma per i romani significa anche paralisi della città e le immancabili polemichepolitiche. Come avvenne proprio per l'ultima nevicata sulla Capitale, meno di un anno fa: era il 26 febbraio 2018 quando la Città Eterna si svegliò sotto un manto candido che ricordava la nevicata del 2012, quelle che spinsero Alemanno a chiamare esercito. 

Per ricordare una nevicata forte come quella del 2012 su Roma bisogna tornare al 1985 e 1986, quando ci fu un'imbiancata da record. Era il 6 gennaio 1985 e in città si bloccarono tutti i trasporti e saltarono le linee telefoniche. Il record di neve però c'è stato l'11 febbraio dell'anno dopo, quando la Capitale si svegliò sotto molti centimetri di neve e la nevicata proseguì per tutta la giornata. 
 

Neve a Roma: cosa fare

Nelle scorse settimane la sindaca Virginia Raggi ha emesso una ordinanza ad hoc, Acea ha disposto una serie di consigli utiliAstral e Strada dei Parchi hanno pubblicato l'elenco delle strade del Lazio dove, fino al 15 aprile 2019, c'è l'obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali.

I proprietari e gestori di condomini e/o negozi, durante e dopo le nevicate, dalle 8 alle 20, dovranno tenere sgomberi dalla neve i marciapiedi antistanti agli stabili stessi per una lunghezza di due metri. In caso di ghiaccio, entreranno in azione a Roma gli spargisale grazie alle associazioni che hanno risposto all'appello della Protezione civile: il Comune ha a disposizione 55. Il Direttore delle Politiche Sociali, in caso di ondate di freddo, bisogna coordinare "appropriati interventi con particolare riguardo ai senza fissa dimora".

Cosa fare per proteggere i contatori dell'acqua dal gelo? Acea "consiglia di utilizzare materiali isolanti, i più adatti sono il polistirolo e il poliuretano espanso che isolano efficacemente gli apparecchi dall'ambiente esterno".

Attenzione a "non utilizzare giornali o panni in stoffa che, assorbendo acqua e umidità, rischiano di peggiorare la situazione, è importante altresì proteggere le tubature all’aperto di entrata e uscita contatore".  

I consigli di Acea per proteggere i contatori contro il rischio gelo

Per quanto riguarda i mezzi del Comune e ai bus di Atac ci sarà l'obbligo di tenere le catene a bordo, e in caso di neve utilizzarle. L'alternativa è utilizzare pneumatici invernali. Catene e/o pneumatici invernali che saranno obbligatori sulle autostrade A24 e A25.

Per la A24 il tratto interessato è fra gli svincoli di Tivoli e Teramo Est/allacciamento SS80, per la A25 fra lo Svincolo direzionale di Torano e lo Svincolo d’interconnessione con l'autostrada A14. 

I tratti interessati sono anche: la strada statale 4 via Salaria, da Antrodoco (km 97,000) al confine regionale con le Marche (km 144,958) in provincia di Rieti; o la strada statale 17 dell'Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico, da Antrodoco (km 0,000 al confine regionale con l'Abruzzo (km 12,250) in provincia di Rieti. Di seguito l'elenco di tutte le strade Astral che interessano anche tratti di via Flaminia, via Cassia, Nettunense, Castrense e non solo [L'elenco completo di tutte le strade]. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento