Termini, neonata morta dissanguata: madre indagata per infanticidio

La ragazza, già sentita dal pm, ha riferito di essere venuta in Italia in vacanza senza sapere di essere incinta e ha detto di aver tagliato lei il cordone ombelicale con un paio di forbici

Una 29enne coreana è indagata dalla Procura di Roma con l'accusa di infanticidio. Il fatto risale al 3 maggio scorso, quando in un B&B vicino la stazione Termini, viene trovata una neonata morta dissanguata in una vasca da bagno con accanto la madre.

Ad occuparsi del caso sono i poliziotti della Squadra Mobile e quelli del commissariato Viminale, sotto il coordinamento della Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza, già sentita dal pm, ha riferito di essere venuta in Italia in vacanza senza sapere di essere incinta e ha detto di aver tagliato lei il cordone ombelicale con un paio di forbici. L'indagine a piazzale Clodio è a questo punto in dirittura d'arrivo e i magistrati stanno per chiedere il processo per la 29enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento