La Capitale non chiude per ferie: negozi e centri commerciali aperti anche ad agosto

Confcommercio Roma ha calcolato che il 65% delle attività commerciali del comune rimarranno aperti. In particolare nel centro della città

I negozi romani non chiuderanno i battenti nemmeno a Ferragosto. Lo prevede Confcommercio Roma che ha calcolato che il 65% delle attività commerciali presenti sul territorio comunale “resteranno aperte, garantendo i principali servizi commerciali e di accoglienza a cittadini e turisti, quindi il 10% in più rispetto a quanto avvenuto lo scorso anno” si legge in una nota. 

IL CENTRO - La zona del centro storico e i quartieri limitrofi saranno quelli in cui i negozi e i pubblici esercizi resteranno più aperti. “Circa il 70% delle attività, anche perché a maggiore impatto turistico, mentre nelle zone più decentrate questa cifra scende al 30%”. 

LA TENDENZA – Non una novità. Negli ultimi anni la tendenza a rimanere aperti è aumentata per adeguarsi alle nuove abitudini dei romani. “La tendenza degli esercizi commerciali a garantire il migliore servizio di accoglienza anche nel mese di agosto è ormai assodata da un paio di anni a questa parte ed è legata anche al cambiamento delle abitudini dei romani di andare in vacanza in diversi momenti dell'anno, e a ridurre il periodo di ferie nel mese di agosto”. Continua la nota: “Il tessuto commerciale romano, dunque, si è adattato alle nuove esigenze dei consumatori, pur soffrendo le conseguenze del forte calo del potere d'acquisto dei cittadini sceso ai minimi storici nell'ultimo anno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL COMMENTO – Commenta così il presidente di Confcommercio di Roma Rosario Cerra: “Le imprese commerciali d'altronde subiscono in modo particolare le conseguenze della crisi economica e l'aumento di alcune importanti voci di spesa contenute nel bilancio comunale appena approvato non fanno che aggravare questa difficile situazione. Ci riferiamo in particolare alla tassa di soggiorno, all'Imu, alla Tasi, alla Ztl e alle strisce blu, i cui aumenti, a fronte di servizi di mobilità inefficienti, rischiano di deprimere ancora di più il tessuto economico e molti settori strategici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus Fiumicino, dopo ristorante chiuso un chiosco sul lungomare: positivi i titolari del locale

  • Coronavirus: a Roma oggi tre nuovi contagi, sono 862 i casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Fiumicino positivo dipendente di un ristorante. Il sindaco: "Tampone e isolamento per i clienti"

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

Torna su
RomaToday è in caricamento