Cocaina a Centocelle e al Quarticciolo, presi i "Narcos": così rifornivano le due piazze di Roma est

Il gruppo criminale era attivo anche nell'area di Parioli. Eseguiti 26 sequestri di sostanze stupefacenti e sequestrate 6 armi comuni da sparo

Operazione Speedy Drug

Un gruppo criminale in grado di rifornire di cocaina ed hashish le piazze dello spaccio di Centocelle, del Quarticciolo e dei Parioli. A decapitare la banda di "Narcos" sono stati gli agenti del commissariato Prenestino al termine di una indagine denominata Operazione Speedy Drug. La banda, oltre ad inondare di sostanze stupefacenti l'area della periferia sud est della Capitale aveva a disposizione numerose armi ed è ritenuta responsabile di estorsioni nei confronti degli acquirenti non in grado di saldare gli impegni economici presi con la banda. 

Blitz della polizia a Centocelle e Quarticciolo 

In particolare gli investigatori coordinati da Antonio Soluri, con l’ausilio dei colleghi del commissariato San Giovanni, del Reparto Prevenzione Crimine e delle unità cinofile, hanno eseguito questa mattina 14 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei componenti di un gruppo criminale in grado di rifornire di cocaina ed hashish prevalentemente le piazze di spaccio del Quarticciolo e Centocelle, ma capace di operare anche in una ampia zona limitrofa, tra cui anche alcuni locali rinomati dei Parioli.

Narcos a Roma est 

Contestualmente sono state effettuate 17 perquisizioni personali e domiciliari a carico di persone coinvolte a vario titolo nell’inchiesta, tra cui quelle sottoposte alla misura cautelare. Oltre all’attività di spaccio, è emersa dalle investigazioni la disponibilità di armi dell’organizzazione ed un’attività estorsiva nei confronti degli acquirenti di ingenti quantitativi di cocaina, non in grado di onorare gli impegni presi.

 

Cocaina in una sala giochi a Centocelle 

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, è stata avviata nel settembre del 2015, a seguito dell’arresto di uno dei maggiori indagati, un romano di 32 anni, unitamente a due suoi collaboratori nella gestione di una sala giochi a Centocelle, sorpresi in possesso di cocaina ed hashish, oltre ad un’arma da sparo risultata rubata pochi giorni prima.

Piazza di spaccio a Centocelle e Quarticciolo 

La successiva attività investigativa, effettuata con l’ausilio di intercettazioni telefoniche ed ambientali, supportate da riscontri ottenuti con appostamenti e pedinamenti, ha consentito di disegnare una mappa delle piazze di spaccio del Quarticciolo e Centocelle, sia riguardo agli spacciatori al minuto ed ai custodi dello stupefacente, che ai loro fornitori, evidenziando nello specifico almeno due reti criminali, apparentemente distinte ma collegate fra loro.

Operazione Speedy Drug 

Uno degli odierni arrestati, in particolare, un 43enne romano, è risultato essere particolarmente influente ed in grado di prendere accordi con altri gruppo criminali esterni, interessati al traffico di stupefacenti. Nel corso della complessa attività investigativa sono stati effettuati 23 arresti in flagranza di reato, eseguiti 26 sequestri di sostanze stupefacenti  e sequestrate 6 armi comuni da sparo, ovvero 5 pistole ed un canne mozze.

Quattordici ordinanze di custodia cautelare 

Al termine dell’attività odierna, 5 persone sono state condotte presso il carcere di Regina Coeli, 3 provvedimenti sono stati notificati presso gli istituti penitenziari dove i destinatari erano già detenuti, 3 persone sono state sottoposte agli arresti domiciliari, per 2 persone è scattato l’obbligo di dimora e di firma presso la polizia giudiziaria, mentre per un’altra  persona il solo obbligo di firma.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Raggi prova a ripartire e convoca i minisindaci: "Non sapevo niente, avanti compatti"

  • Cronaca

    Follia fra Termini e via Cavour: prima la rapina poi con una pala minaccia i passanti

  • Cronaca

    Roma blindata, c'è il presidente della Cina. Strade chiuse al Centro e Parioli

  • Corviale

    Crisi Municipio XI, l'ex consigliera grillina rompe gli indugi: "Voto la sfiducia"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento