Trastevere: bevono alcol in strada, multe da 750 euro per 5 giovani

Sanzionato anche il titolare di un pub che ha violato l'ordinanza antialcol. I carabinieri hanno inoltre fermato due ladri di scooter

Hanno violato l'ordinanza antialcol emanata dalla Sindaca di Roma. Ad essere multati di 750 euro ciascuno cinque ragazzi, sanzionati dai carabinieri in quanto trovati a bere bevande alcoliche e superalcoliche, in contenitori di vetro, per le strade di Trastevere.  Anche un pub è stato sanzionato dai militari perché sorpreso a servire bevande alcoliche ai propri clienti dopo le 2.00 di notte, oltre l’orario consentito dall’Ordinanza sindacale, per un importo di 280 euro. 

Le sanzioni sono state elevate dai militari dell'Arma della Compagnia Roma Trastevere coadiuvati dai Carabinieri dall’8° Reggimento Lazio che hanno eseguito, nello storico quartiere romano di Trastevere, dei controlli volti a prevenire e reprime ogni forma di illegalità.

Carabinieri notte Trastevere 3-3

Nel corso dei controlli sono finiti in manette due ladri, un italiano e un polacco, di 37 anni, entrambi disoccupati e senza fissa dimora, sorpresi dai Carabinieri mentre cercavano di impossessarsi di uno scoter. Dopo l’arresto i due sono stati accompagnati in caserma e trattenuti, in attesa del rito direttissimo mentre, lo scooter è stato riconsegnato al legittimo  proprietario.

Sempre nel corso dei controlli, i militari hanno segnalato alla competente Autorità, quale assuntore, un giovane studente di 15 anni, incensurato, che a seguito della perquisizione personale è stato trovato in possesso di 1 grammo di hashish, ad uso personale.

Sono 5 in totale le attività commerciali ispezionate, oltre 200 le persone identificate e oltre 50 i mezzi controllati, e solo 2 le contravvenzioni elevate per infrazioni al Codice della Strada.

Carabinieri notte Trastevere 2-2


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Come rovinare la vita ad un 15 enne per una canna... Ma non ci saranno cose più serie da fare!?

    • Perché non è una cosa seria questa? Un 15enne che si droga? Non mi sembra, poi, che hashish e canne siano la stessa cosa... ben venga l'operato delle forse dell'ordine, il ragazzo ha sbagliato e deve pagare. Non si può perdonare tutto

      • „Un 15enne che si droga? Non mi sembra, poi, che hashish e canne siano la stessa cosa...“ Vabbè dai mi arrendo...ma di che cosa stiamo parlando? :) Continua a bere caffè, fumare sigarette, bere alcool...quelle no non sono droghe e non fanno male per niente alla tua salute...

        • Caro Loris, se la legge dello Stato Italiano prevede che se vieni preso con della droga veni segnalato e/o denunciato ...o la rispetti o ne paghi le conseguenza...oppure vai a vivere in un altro Paese dove non ci sono queste leggi. Per quanto riguarda il discorso dell'alcol e delle sigarette in realtà la legge dice che non si potrebbe fumare né bere alcolici fino a 18 anni (né vendere a minorenni alcol e sigarette). Poi posso essere d'accordo con te che anche queste sono sostanze che fanno male e sulle quali lo Stato si arricchisce (queste sono le contraddizioni della società moderna)…..per quanto riguarda il caffè….hai un pelino esagerato. Personalmente non mi sono mai fatto una canna, non ho mai fumato, bevo poco (una birra ogni tanto e qualche volta il vino la sera a casa, prendo 4-5 caffè al giorno e sto bene comunque.

          • Paolo sono d'accordo con te su tutto...o quasi... E' vero che esiste la legge ma è anche vero che esiste prima di tutto l'umanità e la tolleranza. Trovare 1 grammo (uno) di fumo ad un ragazzo e segnalarlo mi sembra veramente una cattiveria (o un eccesso di zelo, chiamalo come vuoi). Non è un criminale, non è uno spacciatore, non è nemmeno un drogato o un tossico. Molto meglio che si faccia una canna piuttosto che si ubriachi, ma questa come dici te è la contraddizione del nostro paese, dove il vino (che uccide) è considerato un'eccellenza, un prodotto DOC, e una pianta è considerata il demonio. Ai miei tempi se ti trovavano con una canna ti davano una pizza e ti rimandavano a casa. Questo ragazzino invece si vedrà precluso l'accesso alla maggior parte dei concorsi pubblici per colpa di una canna. Questo trovo assurdo.

            • Cosa c'entra l'umanità con le canne...poi ce lo spieghi

              • L'umanità c'entra in tutte le azioni che compie un soggetto nei confronti di un altro soggetto. Soprattutto se queste azioni comportano una conseguenza più o meno grave nella vita della persona che subisce questa azione. Altrimenti saremmo solo dei robot programmati per rispettare e far rispettare degli ordini. Questo dal mio punto di vista ovviamente.

            • Se la legge dice che non puoi avere con te nulla....anche se hai un grammo devi essere segnalato. E siccome come dicevano i latini "ignorantia legis non excusat"...o la rispetti o ne paghi le conseguenze....qualunque esse siano. Siccome non è scritto in nessun posto che devi girare con il fumo in tasca....tanto vale non rischiare. Chi è causa del suo mal...pianga se stesso

              • Non sto mettendo in dubbio il principio dell'applicazione di una legge della conseguente sanzione, giusta o sbagliata che sia. Sto soltanto dicendo che, soprattutto nel nostro paese, spesso si passa sopra a tante cose ben più gravi di avere una caccola di fumo in tasca. E che ci sono tante situazioni ben più critiche dove impiegare il prezioso tempo e lavoro delle forze dell'ordine piuttosto che mandarle alla caccia di ragazzi con una canna in tasca per portare a casa più "fogli" possibili (segnalazioni) e far vedere che la lotta alla droga è efficiente. Non si risolve così il problema a parer mio.

        • Infatti non faccio nessuna di queste cose :'):')

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Lo schianto mortale, poi la fuga: chi guidava l'auto che ha ucciso Arrigo Fiore?

  • Politica

    Rifiuti, caos in strada dopo incendio al Tmb: aspettando le soluzioni la città si riempie di immondizia

  • Cronaca

    Pestaggio punitivo in un bar di Roma Nord: due gravi in ospedale. Cinque arresti per il tentato omicidio

  • Economia

    Qualità della vita: Milano in testa alla classifica, Roma ferma al 21esimo posto

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Metro A: guasto agli impianti, chiuse le stazioni Barberini e Spagna

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incidente in via Satrico: scooterista muore travolto da una Smart. In fuga le tre persone a bordo

  • Incendio via Salaria: bruciano i rifiuti del TMB, nube di fumo su tutta Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento