Ponte Milvio, controlli nei locali: 20 chili di alimenti sequestrati e 300mila euro di evasione accertata

Ulteriori accertamenti su altre irregolarità amministrative rilevate durante le verifiche sono in corso da parte della polizia locale

Occupazioni di suolo pubblico abusive, anomalie sui titoli autorizzativi e su esposizione dei prezzi, alimenti non tracciabili e carenze igienico sanitarie nei locali: è quanto emerso dai controlli svolti ieri da parte delle pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale su diverse attività commerciali nella zona di Ponte Milvio. 

Gli agenti del GSSU e del XV Gruppo Cassia hanno accertato violazioni amministrative per un ammontare di oltre 13mila euro di sanzioni. I casi più gravi hanno portato anche al sequestro di oltre 20 chili di prodotti, privi dell'indicazioni sulla provenienza, e quindi potenzialmente dannosi per la salute degli avventori.

Ulteriori accertamenti su altre irregolarità amministrative rilevate durante le verifiche sono in corso da parte della polizia locale. Tramite personale di Aequa Roma è emersa un'evasione delle imposte locali che si aggira intorno ai 300mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

Torna su
RomaToday è in caricamento