homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Targhe modificate col pennarello e autisti invalidi morti: stanati i furbetti delle multe

Le indagini della Polizia Locale hanno smascherato lo stratagemma di tre autisti che riuscivano ad evitare la notifica della multa. Uno di loro aveva accumulato ben 590 contravvenzioni senza mai pagarle

Lo stratagemma messo in atto da un automobilista per accedere nei varchi Ztl

Targhe contraffatte con il pennarello, permessi invalidi intestati ad una parente deceduta e omessa comunicazione delle variazioni sulla Carta di Circolazione. Questi gli stratagemmi con i quali i 'furbetti' delle multe infrangevano il codice della strada svangando però il pagamento delle contravvenzioni. A mettere fine alla loro furberia un nucleo investigativo del Comando Generale della Polizia Locale di Roma Capitale al lavoro da tempo per dare un nome ed un cognome ad alcuni conducenti che avevano a loro carico numerosi verbali non pagati. Una indagine partita da alcune segnalazioni giunte dall'Ufficio Contravvenzioni, dove risultavano accumuli di multe che tornavano indietro; o anche da denunce di cittadini di altre città, che presentavano ricorso in quanto destinatari di multe prese nella Capitale. 

MULTE ALLA ZTL - E' il caso di un signore toscano che nell'ultimo anno aveva ricevuto decine di verbali per passaggio nel varco ZTL, il quale aveva dichiarato di non essere mai stato a Roma. I Vigili, preso il caso in analisi, hanno visionato le immagini delle telecamere, individuando un romano che modificava i numeri della targa della sua Fiat 500 pensando di rimanere impunito: è stato abbastanza facile per loro risalire al reale numero della targa e andare a trovare il trasgressore, notificandogli non solo le multe, ma anche una denuncia per contraffazione e falso in atto pubblico commesso da privato.

590 MULTE - In un altro caso, una società aveva cambiato nome e sede, senza trascrivere le variazioni sulla Carta di Circolazione: i verbali accumulati, ben 590, arrivavano tutti al vecchio indirizzo e tornavano sempre indietro. Gli investigatori, analizzando i tabulati, hanno scoperto che le multe venivano in gran parte prese con lo Street Control: moltissime riportavano le coordinate geografiche di un punto di Via Cola di Rienzo, quindi è bastato ai vigili fare una breve ricerca sul posto, trovando l'auto sullo stesso marciapiede, sempre in sosta vietata. 

AUTISTA SCOVATO - Questione di tempo, il conducente è tornato a prendere il veicolo ma ha trovato gli agenti, che hanno trovato la nuova sede e il nuovo nome della società, hanno ritirato la Carta di Circolazione al titolare, che a breve riceverà le notifiche dei nuovi verbali, che ammontano a un totale di circa 50mila euro.

PERMESSO INVALIDI PARENTE DECEDUTA - Un terzo caso si riferisce ad una cittadina che circolava con un permesso invalidi intestato ad una parente deceduta da nove anni, e presentava anche ricorsi a nome della stessa. Un controllo anagrafico ha svelato tutto, la responsabile è stata denunciata all'Autorità Giudiziaria, e le indagini sono ancora in corso sulle documentazioni presentate. 

I FURBETTI DELLE MULTE - I Vigili sono ancora al lavoro costantemente per stanare i furbetti convinti della loro impunità: molti altri casi analoghi sono infatti sotto la lente di ingrandimento degli investigatori, e presto verranno alla luce. "Continua l'opera di ripristino della legalità fortemente voluta dal Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Avatar di Mr
    Mr

    Avranno messo qualche nuovo stagista delle categorie protette a fare il lavoro che avrebbero dovuto fare loro negli anni......lui, ha smascherato tutti nel giro di qualche giorno!!!! hahahaha!!!

  • Ancora coi permessi invalidi dei deceduti? Ne 2016? sanno quanto spendi e ti fanno il 730 in automatico ma non riescono a fare niente per evitare abusi sui permessi invalidi? O forse non VOGLIONO evitare abusi!

  • Hahaha

  • Quanta ignoranza! Paese che si dovrebbe evolvere ma con l unico blocco che non si riesce a debellare... L ignoranza!

  • non fa una bella figura l amministrazione comunale.

  • La cosa triste e' che ci sono volute 500 e rotte multe per prendere dei xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxi che ancora modificano la targa con il pennarello.paese di xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxa.

  • fate solo ride..

Notizie di oggi

  • Politica

    Renato ucciso dal Fascismo: "Dieci anni dopo accade ancora. Fermo lo dimostra"

  • Politica

    Rocca Cencia, contro i miasmi Muraro blocca le attività "incriminate"

  • Cronaca

    Terremoto, oggi lutto nazionale: Mattarella in visita nei paesi colpiti

  • Cronaca

    Amatrice isolata, chiuso il ponte a Tre Occhi: almeno 3 giorni per la bretella sostitutiva

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice: i nomi delle vittime

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

  • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento