Le ordinanze fanno sparire risciò e centurioni. Tre i figuranti multati

Ieri l'entrata in vigore dei due provvedimenti. In mattinata multati tre centurioni ai quali sono stati sequestrati anche i travestimenti

Tre centurioni multati, di risciò neanche l'ombra. Questo il bilancio della Polizia Locale nella prima vera giornata di controlli dal ripristino delle due ordinanze su centurioni e risciò. O meglio le ordinanze relative  al divieto delle attività "...che preveda la disponibilità ad essere ritratto come soggetto in abbigliamento storico, in fotografie o filmati, dietro corrispettivo in denaro" e "...svolgere qualsiasi attività assimilabile al trasporto pubblico collettivo od individuale di persone, con velocipedi a tre o più ruote anche a pedalata assistita dotati di motore ausiliario elettrico".
 
Agenti dei gruppi Trevi, Prati, Gssu e Gpit, competenti per territorio, oltre alla normale attività giornaliera hanno controllato tutte le zone vietate 

Alle ore 14.00 di oggi gli agenti avevano sanzionato in tutto 3 figuranti, due di nazionalità rumena in Piazza Madonna di Loreto e una donna "centurione" italiana, al piazzale del Colosseo. La sanzione è stata per ciascuno di 400,00 Euro con il sequestro dei costumi.
Nessun risciò invece è per ora risultato sanzionato. L'attività al rispetto delle ordinanze continueranno come da disposizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Sfratti, Marina e i suoi 4 figli da oggi sono per strada: "Il Comune non paga più il buono casa"

Torna su
RomaToday è in caricamento