Vendevano alcolici fuori lo Stadio Olimpico: multa da 20mila euro per due fratelli

La sanzione elevata dagli agenti di polizia in occasione dell'incontro giocato lo scorso venerdì sera fra Roma e Fiorentina

Vendevano alcolici ai tifosi malgrado l’ordinanza prefettizia lo vietasse. Ad essere scoperti e multati nel corso dell'incontro giocato lo scorso venerdì sera allo Stadio Olimpico tra Roma e Fiorentina due fratelli residenti nella provincia di Napoli, un 62enne ed un 59enne, entrambi con precedenti di Polizia. 

MULTA DA 20MILA EURO E DENUNCIA - I due sono stati colti mentre vendevano alcolici nei pressi dell'impianto sportivo del Foro Italico dagli agenti della Divisione della Polizia Amministrativa che hanno effettuato una serie di controlli nei pressi dell'impianto sportivo. Accertata la violazione dell'ordinanza i due fratelll sono stati multati per 20mila euro. Nei loro confronti è scattata pertanto anche una denuncia per inottemperanza agli ordini dell'Autorità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      #italia5stelle, Raggi a Palermo incontra Grillo. Poi dal palco: "Non mollo"

    • Cronaca

      Palazzina crollata a Ponte Milvio, Raggi: "Basta emergenze, serve prevenzione"

    • Cronaca

      Gay Street, padre e madre picchiano la fidanzata della figlia lesbica

    • Cronaca

      Incendio in Tangenziale Est, autobus 'C2' carbonizzato dalle fiamme

    I più letti della settimana

    • Ponte Milvio, crolla una palazzina. Abitanti evacuati poco prima

    • Incidente a Fiumicino: donna perde un braccio. L'appello dei familiari: "Cerchiamo informazioni"

    • Caos e traffico sulla via Tuscolana: chiuso il sottopasso in zona Anagnina

    • Incendio in una scuola a Monteverde: paura per gli alunni della Franceschi

    • Crollo in una palazzina a Frascati: estratta viva una persona da sotto le macerie

    • Incidente all'Axa, bambina di 10 anni investita da una moto: è grave

    Torna su
    RomaToday è in caricamento