Movida, chiusi tre locali: fuori assembramenti e mancato rispetto delle norme anti contagio

Controlli della Polizia Locale nelle zone della movida, una decina le sanzioni per attività e avventori che hanno trasgredito regole. Raggi ai giovani: "Uscite ma rispettate regole"

Le zone della movida sotto la lente d’ingrandimento della Polizia Locale di Roma Capitale. Sono circa 2mila  i controlli effettuati ieri sera e proseguiti fino alle prime ore dell’alba tra Trastevere, San Lorenzo, Piazza Bologna e Rione Monti. Centinaia gli interventi degli agenti per riportare al rispetto delle norme  anti contagio e per la vendita, somministrazione e consumo di alcol fuori dall'orario consentito. Non sono mancati anche gli accertamenti sulle strade per contrastare i comportamenti scorretti e pericolosi alla guida. 

Movida: a Trastevere chiusi tre locali

Tre i  locali di somministrazione chiusi per ordine pubblico nella zona Lungaretta - San Cosimato,  per la presenza massiccia di  persone  fuori dai locali che aspettavano di entrare, creando forti assembramenti ed impedendo di fatto l’osservanza delle regole atte a limitare il contagio.  

Un presidio fisso di agenti è  stato necessario sulla scalea del Tamburino a Trastevere, dove gli operanti hanno garantito  l'ordine e il rispetto delle norme a tutela della salute pubblica. 

Movida a piazza Bologna

Anche  a Piazza Bologna decine di agenti hanno dovuto presidiare costantemente l’area per garantire il rispetto del distanziamento sociale, oltreché per contrastare la vendita, la somministrazione e il consumo irregolare di alcol. Effettuati altresì mirati controlli per verificare l’ osservanza del codice della strada.

Controlli dei vigili sulla movida

Nel corso dell’attività di vigilanza  sono scattate una decina di sanzioni, secondo quanto previsto dal Regolamento di Polizia Urbana, sia per gli esercizi di somministrazione, che per gli avventori  che hanno violato le regole che limitano la vendita ed il consumo di bevande alcoliche. Oltre un centinaio invece le contestazioni per mancato rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movida, la sindaca Raggi ai giovani: "Uscite ma ripettate regole"

"Gli italiani e i romani hanno dimostrato un grande senso di responsabilità in questi mesi. Ma adesso non è il momento di abbassare la guardia. È un appello che rivolgo in particolare ai giovani: il coronavirus non è stato ancora sconfitto. Capisco che dopo settimane di lockdown ora c’è la gioia di riassaporare la libertà. Ma questo non deve vanificare tutti gli sforzi fatti finora. Quindi - il monito della sindaca di Roma, Virginia Raggiuscite la sera ma rispettate le regole. Una su tutte il distanziamento sociale per evitare una nuova diffusione di contagi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento