Tragedia sul volo New York-Roma, morto passeggero a bordo

Inutili i soccorsi prestati da quattro medici che erano a bordo, usando anche un defibrillatore

Tragedia sul volo New York-Roma. Un passeggero è morto dopo essere stato colto da un malore. Inutili i soccorsi prestati da quattro medici che erano a bordo, usando anche un defibrillatore. 

All'aereo era stata accordata la priorità di atterraggio per emergenza medica, ma quando il velivolo è atterrato, poco dopo le 7.30, i medici di pronto soccorso subito saliti a bordo non hanno potuto far altro che costatare il decesso dell'uomo.

I passeggeri sono stati sbarcati e per l'aereo è stata disposta una piazzola dedicata. Sul posto anche la Polaria di Fiumicino. Secondo quanto si è appreso l'uomo avrebbe accusato un malore quando l'aereo stava sorvolando la Liguria. Nonostante la procedura d'emergenze, tuttavia, non c'è stato nulla da fare. Poco dopo le 7.30, l'aereo è quindi atterrato a Fiumicino. I medici del Pronto Soccorso, una volta saliti a bordo, non hanno però potuto fare altro che costatarne il decesso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento