Stazione bus Tiburtina: senza fissa dimora accusa malore e muore in strada

A perdere la vita un uomo di 47 anni. Sul posto per svolgere accertamenti i carabinieri della Stazione di viale Eritrea

Immagine di repertorio

Le immagini di videosorveglianza lo hanno ripreso mentre si accasciava improvvisamente in terra. Una morte naturale, come accertato dal medico legale. La tragedia si è consumata nella tarda mattinata di lunedì scorso a due passi dall'autostazione dei pullman della stazione Tiburtina. Allertati i soccorritori il personale del 118 arrivato sul posto non ha potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo, un 47enne senza fissa dimora nato a Palermo. 

In particolare la morte dell'uomo è avvenuta intorno alle 12:20, poche ore dopo (erano le 6:00) il rinvenimento di un'altra senza fissa dimora, una 75enne tedesca, trovata priva di vita dalla polizia nella zona del Vaticano. Sei ore dopo sono stati invece i carabinieri della Stazione Roma Viale Eritrea ad intervenire nell'area della stazione Tibus, accertando la morte del 47enne siciliano dovuta ad un malore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il monopolio di slot machine e scommesse del Re di Roma Nord, smantellato sodalizio dell'ex Banda della Magliana: 38 arresti

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Furio Camillo, la scala mobile della Metro A si rompe e il gradino sprofonda

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Amazon a Colleferro, ora è ufficiale. 500 posti di lavoro: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento