San Lorenzo: rinvenuto cadavere sul marciapiede, disposta l'autopsia

Il corpo privo di vita segnalato da un passante in viale dello Scalo di San Lorenzo. Accertamenti da parte dei carabinieri

Un cadavere sul marciapiede. Risveglio choc giovedì mattina a San Lorenzo dove è stato rinvenuto il corpo privo di vita di un uomo. La segnalazione al 112 intorno alle 7:30 da parte di un passante che ha trovato il corpo riverso in terra in viale dello Scalo di San Lorenzo, altezza largo Eduardo Talamo. Allertati i soccorritori sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno constatato il decesso della persona. 

Senza documenti, né evidenti segni di violenza sul corpo, il cadavere è stato coperto da un telo in attesa dell'arrivo del medico legale e del magistrato di turno. Sul posto per svolgere accertamenti i carabinieri della Stazione di San Lorenzo e quelli del Nucleo Operativo della Compagnia piazza Dante. 

Cadavare viale dello Scalo San Lorenzo 2-2

Delimitato il tratto di marciapiede dove è stata fatta la macabra scoperta, secondo i primi accertamenti dei militari dell'Arma si tratterebbe di un senza fissa dimora. Fra lo stupore dei tanti passanti che si sono trovati a passare in viale dello San Lorenzo, in attesa dell'arrivo della polizia mortuaria, la salma verrà poi messa a disposizione dell'Autorità Giudiziaria che ne ha disposto l'esame autoptico. Fra le ipotesi quella della morte naturale, senza escludere al momento altre piste. 

Una prima morte per strada dell'inverno, come la definisce la Comunità di Sant'Egidio che in una nota stampa scrive: "La scomparsa ieri notte di una persona, presumibilmente per freddo, in viale dello Scalo di San Lorenzo, prima vittima di quest’inverno a Roma, interroga tutti. Di fronte alla morte di un uomo, che ancora non è stato identificato ma che aveva diritto a vivere una vita più dignitosa, ognuno è chiamato ad intervenire, a guardarsi attorno, ad aiutare come può chi vive e dorme per strada, soprattutto quando arriva il freddo". 

"Ma possono e devono fare di più in primo luogo le istituzioni allargando una rete di ospitalità che, limitandosi nella Capitale a soli 335 posti in più per la stagione invernale (di cui 100 per l'accoglienza diurna) rispetto ai quasi 2.500 già disponibili, è ben lontana dal rispondere al bisogno espresso da quasi 8 mila persone che dormono all’aperto o in sistemazioni precarie. Sarebbe - concludono dalla Comunità di Sant'Egidio - inoltre opportuno uscire una volta per tutte da una logica emergenziale e affrontare una realtà che è ampiamente gestibile mettendo a disposizione i mezzi necessari e un po’ di buon senso in più".

Cadavare viale dello Scalo San Lorenzo 3-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • forse magari visto le temperature in picchiata di queste ore, sarà morto per via del freddo... che ne dite?

Notizie di oggi

  • Politica

    Il lungo lunedì di Ama: Cda e giunta straordinaria per sciogliere il nodo bilancio 

  • Salute

    San Camillo, la ministra Grillo manda i Nas al Pronto soccorso: "Sovraffollamento inaccettabile"

  • Cronaca

    Anzio, violenta la figlia per cinque anni: arrestato militare 45enne

  • Cronaca

    Autista Atac salva ragazza dal suicidio: la 20enne era pronta a lanciarsi nel vuoto

I più letti della settimana

  • Strade chiuse e bus deviati: il 14 febbraio attesi 5000 gilet arancioni. In serata la Lazio in Europa League

  • Roma, strade chiuse e bus deviati sabato 16 e domenica 17 febbraio: tutte le informazioni

  • Il Treno della Neve: da Roma a Roccaraso in carrozze d'epoca

  • La porta dell'autobus Atac si apre in corsa: passeggeri cadono in strada, un ferito

  • Sciopero, oggi a Roma bus di periferia a rischio. Gli orari e le linee coinvolte

  • Tragedia a San Giovanni: precipita dal sesto piano, morta 17enne

Torna su
RomaToday è in caricamento