menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

E' morto Riccardo Garrone

Il noto attore, avrebbe compiuto 90 anni a novembre, si è spento oggi a Milano

Avrebbe compiuto 90 anni il prossimo 1 novembre. E' morto oggi a Milano, in ospedale, Riccardo Garrone attore romano con alle spalle oltre 50 anni di carriera. Un volto noto, impossibile da dimenticare, riuscito ad attraversare cinema, teatro e tv, dove è stato protagonista di fiction e spot pubblicitari che lo hanno consegnato alla memoria anche dei più giovani. 

Dopo l’accademia drammatica e l’esordio con Mario Mattoli (Adamo ed Eva) ha lavorato con tutti i grandi nomi da Fellini (La Dolce Vita) a Mario Monicelli (Il medico e lo stregone), Luigi Zampa (Il vigile), Ettore Scola, Damiano Damiani, Nanni Loy (Audace colpo dei soliti ignoti).  

La sua naturale ironia gli permetterà di interpretare una notevole quantità di personaggi comici, tra i quali ricordiamo il prete don Fulgenzio in Venezia, la luna e tu, il fusto in Belle ma povere, il poliziotto in Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo. Non sfigura però nei ruoli drammatici, come ne Il bidone e La dolce vita di Federico Fellini, La romana di Luigi Zampa e La ragazza con la valigia di Valerio Zurlini.

In teatro, dal 1987 al 1991 collabora con la compagnia di Antonella Steni. Nel 1990 lavora al Teatro Sistina interpretando la commedia musicale Aggiungi un posto a tavola nella parte della voce di Dio. Dopo quasi sessant'anni di attività, la sua popolarità è tornata a crescere con gli spot pubblicitari per Luigi Lavazza S.p.A. nel ruolo di San Pietro, interpretato dal 1995 al 2014, in compagnia dapprima di Tullio Solenghi (1995-1999), poi di Paolo Bonolis e Luca Laurenti (2000-2011) ed infine di Enrico Brignano (2012-2014); nel 2014 viene sostituito proprio da Tullio Solenghi nel ruolo di San Pietro. Nel 1998 interpreta il ruolo di Nicola Solari nella serie televisiva Un medico in famiglia. Tornerà ad indossare i panni di Nicola Solari nel 2004, nella quarta stagione di Un medico in famiglia, ma prenderà parte solo a due episodi. Nel 2010 presta la voce al malvagio orsacchiotto Lotso nel film Toy Story 3 - La grande fuga. Nel 2014 data la sua età oramai molto avanzata si ritira dall'attività.  
 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Papà mi parlava spesso di Riccardo Garrone perché è stato suo compagno di classe presso l'Istituto Angelo Mai di Roma. Dotato di un grande talento artistico sono andata a vederlo anche in teatro e mi ha sempre emozionato. Una persona di grande umanità . Sentite condoglianze alla famiglia

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Cronaca

    Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

  • Cronaca

    Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

  • Cronaca

    Omicidio Nino Sorrentino, residenti sotto choc: "Una brava persona, ben voluta da tutti"

Torna su