Tragedia al Lago di Garda: si tuffa con gli amici e non riemerge, morto aviere romano

I tre stavano facendo una esercitazione, come avevano già fatto tante altre volte poi la tragedia

Miguel Verdecchia, aviere 39enne di Roma, in forza all'aero base del 6° Stormo dell'Aeronautica Militare di Ghedi, è morto nelle acque del Lago di Garda durante un'immersione. Il sub era in compagnia di due amici: insieme si sono tuffati nelle acque comprese tra Toscolano Maderno e Gargnano, ma lui non è più riemerso. 

Come riporta BresciaToday, a dare l'allarme, poco prima delle 9, sono stati proprio gli amici e compagni d'immersione: sul posto sono intervenuti gli uomini della Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco e i volontari del Garda che hanno ripescato il corpo senza vita dell'uomo. La Procura ha aperto un'inchiesta per capire cosa possa essere accaduto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento