Tragedia a Marconi: malore in metro mentre va al lavoro, operaio muore in stazione

Per l'uomo, un 56enne, non c'è stato nulla da fare. La tragedia mentre l'uomo si trovava nel convoglio con due colleghi

Immagine di repertorio

Tragedia sulla metro B dove un operaio italiano di 56 anni è morto dopo essere stato colto da una malore mentra andava al lavoro con due colleghi. L'uomo si trovava a bordo di un treno della linea B, dopo essersi sentito male è stato fatto scendere dal convoglio ed è morto sulla banchina della stazione Marconi. E' accaduto intorno alle 7:30 di stamattina. Sul posto la polizia. 

L'uomo si è sentito male e le persone che erano con lui lo hanno aiutato a scendere dal convoglio: nonostante gli sia stato praticato un massaggio cardiaco, l'uomo non ce l'ha fatta ed è deceduto. Per consentire gli accertamenti del medico legale e dell'Autorità Giudiziaria i treni della metro B in direzione Laurentina hanno saltato temporaneamente la fermata Marconi, transitando senza fermarsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

Torna su
RomaToday è in caricamento